Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


COME MI VORRESTI

La frase usata da Cariddi per commentare l'ultimo post ha liberato una serie di pensieri che come un uragano si sono abbattuti su di me. Quel ...per me solo ora sei tornato... racchiude tutta una serie di considerazioni che credo è necessario mettere qui nero su bianco. Sia ben chiaro il tutto senza nulla togliere alla bontà di Cariddi e al suo commento, desidero solo utilizzare quello spunto per portare a lei e a tutti i naufraghi un paio di conclusioni personalissime.

La prima riguarda esclusivamente l'uomo e non il guardiano. Il secondo è infatti solamente un alias, grazie al quale mi libero da tutti gli schemi mentali, quelli che ognuno si è creato e che ci condizionano nella quotidianità. Da quando esiste il guardiano mi sono reso conto che riesco ad esprimermi con maggiore scioltezza e scrivendo qui, su queste pagine, dico ciò che penso effettivamente. Infatti mi racconto per come sono, per come vedo la vita e lo faccio non solo a uso e consumo di chi mi legge, ma forse e soprattuto parlando a me stesso. Qui viene fuori l'uomo che vorrei essere e che ho mostrato nella mia vita solo a poche persone, però poi sai da esse ho ricevuto spesso calci nei denti ed è così che ho preso l'abitudine di nascondermi dietro una maschera.

Ovviamente so di mio, che qui metto in luce i pensieri alti e i pregi o gli pseudo tali e sono nel contempo conscio che di difetti ne ho e anche molti, MA SCAGLI LA PRIMA PIETRA CHI NE E' PRIVO. E' certamente un ipocrita e un bugiardo chi dice di non avere nei e si mostra come paladino di purezza. Nella vita a mio avviso l'importante è cercare di migliorarsi e non ergersi ad esempio. Facile dire hai sbagliato e sei quindi una schifezza, senza però mettersi in gioco, più difficile è sicuramente aiutare le persone a cui si tiene, perchè sarebbe una dimostrazione di umanità che di questi tempi è vista come un difetto. Mettersi al servizio di qualcun altro, ascoltarlo se ne ha bisogno, darsi senza remore e senza limiti è la vera amicizia o la base di un rapporto d'amore. Lo so, è difficile resistere alla tentazione di salire su di un piedistallo e mostrarsi come campione di vita, ma è li la differenza tra conoscenza e amicizia, tra rispetto e presunzione. Chi nella vita ha come unico amore se stesso è solo un meschino narcisista.
Dimmi specchio chi è la più bella del reame?
è la frase emblema per rappresentare non solo la strega maligna, ma chi vive in cerca di adulatori e non di sentimenti, chi rifugge la verità e cerca solo squallide bugie per sentirsi importante.

Lo so, sono andato fuori tema, ma probabilmente ho sin'ora scritto semplicente come mi vorrei. Mi basterebbe essere più coraggioso, essere guardiano in ogni momento del giorno e non solo per un'ora, mostrare a tutti come sono e non solo a qualcuno, così finirei davvero per sentirmi sempre me stesso, per vivere meglio. Però so anche che la maschera è una protezione necessaria, perchè spesso chi mi è di fronte non sempre è stato pronto a fare altrettanto.


Per ciò che riguarda invece il guardiano, perchè non dimentichiamolo è intorno a lui che nasce questo post, mi sono reso conto che molte volte è stato fatto oggetto di critiche a dire il vero costruttive. Valutazioni e consigli che ho spesso accettato di buon grado, ma mi sono anche reso conto che ognuno vede in lui qualcosa, chiedendogli di esaltare questo o quell'aspetto del suo essere.
"Non scrivere di cronaca che odio il telegiornale", "Dovresti rimanere di più sulla notizia", "Che bello quando scrivi d'amore", "Ma quanto sei malinconico, parli sempre di sentimenti." Ripeto, in molti casi sono state critiche che mi hanno aiutato a vedere qualcosa che mi sfuggiva, la ripetitività che si stava trasformando in noia, ma ho anche notato che in esse si nascondevano delle aspettative nei confronti del guardiano "eccessive", quasi che in esso si cercasse chissà chi o cosa.
Ho così preso coscienza, che spesso noi speriamo che una persona si comporti come vorremmo e non come essa è, quasi volessimo vietargli di avere il libero arbitrio e di essere di conseguenza una sorta di marionetta, con comportamenti schematici e sempre uguali, ed il tutto con il solo scopo di soddisfare i nostri egoistici desideri. Spesso non prendiamo la persona che abbiamo di fronte per com'è, ma per come vorremmo che fosse e per l'idea che ci siamo creati di lui.
La delusione è però sempre cocente quando le nostre attese non vengono soddisfatte, quando chi abbiamo di fronte si comporta secondo la propria natura e non assecondandoci. Non credo sia corretto mettersi a giocare a fare il Dio della situazione con il prossimo, soprattuto se verso lo stesso sbandieriamo sentimenti sinceri, anzi se ci pensi il Signore ci ha reso liberi di errare e non vedo perchè noi dovremmo soverchiare l'altrui volontà.

Ripeto, il guardiano in questo caso è solo un piccolo esempio di come nella maggior parte dei casi ci comportiamo, come nella vita spesso e volentieri viviamo i nostri rapporti con amici o partner, senza cioè tener conto che la propria libertà finisce dove quella altrui ha inizio e il rispetto del mio amico, del mio amore, del suo essere è essenziale per una buona convivenza.

Credo che una delle cose più belle che siano state scritte sull'amore è che dovremmo vivere i difetti della nostra partner come pregi, accettare le persone per come sono e non attenderci che si esprimano come noi vogliamo, l'amore non è avere, ma dare.

MUSICA DI SOTTOFONDO:


COME MI VORRESTI - Renato Zero

3 commenti:

  1. a me stai bene cosi, ma ki è stà strega ke ne parli sempre??????

    RispondiElimina
  2. Conosci le regole, nessuna domanda privata, quindi anche se esistesse non risponderei comunque. Grazie

    RispondiElimina
  3. come sempre, da che ti seguo, hai dato parola ai miei pensieri.

    Bravo, ragazzo!

    una vecchia signora

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.