Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


LA BUONANOTTE - 31 Marzo







Il tuo nome è il solo sinonimo
della parola amore
che il mio cuore conosce










LA BUONANOTTE - 29 Marzo






E' una notte di luna piena
e seppure le nuvole la nascondono 
alla mia vista,
alla tua,
nulla le potrà impedire di portarti 
questa dolce serenata











LA BUONANOTTE - 28 Marzo







Non c'è distanza non c'e tempo, 
non c'è energia non c'è vento, 
non c'è barriera o lamento 
c'è solo il mio amore
 che nel tuo essere vive in eterno




dal sito frasiamore.org





LA BUONANOTTE - 25 Marzo





Tu
lassù
una stella
la mia giusta rotta









LA BUONANOTTE - 24 Marzo







Resterò per sempre avvinghiato 
alla mia infinita voglia di te 









LA BUONANOTTE - 23 Marzo







Potrò sciogliere tutti i nodi al fazzoletto
che ho fatto per dimenticarmi di te,
ma non potrò mai sbrogliare
l'amore mi lega a te









LA BUONANOTTE - 22 Marzo




More pe'te
vive pe'te
vita da vita mia
num mporta do passat
num mporta e chi t'avut
resta cumme
CUMME











LA BUONANOTTE - 21 Marzo




Oggi è la giornata mondiale della poesia e credo sia il caso di augurarti la buonanotte, con la poesia che di fatto ha creato questo spazio e anche se non l'ho scritta per te, da questo momento in poi, sappi che è totalmente tua






Buonanotte tesoro
anche stanotte dormi lontana da me
in un letto che non è il nostro.


I miei baci non ti accompagnano verso il tuo riposo,
il tuo profumo non mi cinge come in un abbraccio,
ma io resto comunque accucciato al tuo fianco.


Cerco meccanicamente il tuo corpo,
lo desidero qui con me
per sfiorarne la nudità
e regalarci un'altra notte indimenticabile,
ma anche stanotte non ci sei.



Buonanotte a te
che cerchi riposo sotto un cielo diverso dal mio
e so quanto hai voglia che questo mio saluto
ti venga sussurrato delicatamente in un orecchio,
e non solo urlato attraverso i nostri cuori.


La tua voce mi avvolge ancora
e sento che il tuo desiderio è qui al mio fianco
ed è come se avesse spostato le lenzuola
per riempire quella porzione di letto
che altrimenti rimarrebbe vuota.



Buonanotte amore,
il buio anche stavolta finirà
ed avrà inizio un nuovo giorno
da vivere ancora insieme.

............













DICERIE








Ci sono tante piccole leggende metropolitane, che a furia di essere ripetute decine, centinaia di volte, iniziano pian piano ad assurgere al ruolo di pseudo verità, ma che di quest'ultima non hanno davvero nulla. 

Infatti..............


DICONO che i poeti riescono a creare le loro opere migliori quando sono distrutti dal dolore, credo che però nessuno di loro sarebbe disposto a barattare la propria felicità per un nuovo verso;


DICONO che gli amici li vedi nel momento del bisogno, fatto sta, che quando ci si ritrova in difficoltà si è sempre soli;


DICONO che le persone che sanno amare per davvero, sono quelle capaci di fare grandi pazzie, ma se mi guardo intorno e non ho uno specchio nel mio raggio d'azione, vedo solo chiacchiere portate via dal vento;


DICONO, tutti quelli che superano i sessanta, che ai loro tempi si viveva meglio, però poi non trovo mai nessuno disposto disposto a privarsi di tutte le comodità che gli offre la vita moderna;


DICONO che chi si esprime con le proprie opere, non dovrebbe mai farlo per raggiungere un pubblico vastissimo, ma si dovrebbe limitare semplicemente al piacere di tirar fuori ciò che ho dentro, ma se i miei scarabocchi non le legge nessuno, come si faccio a sapere se piacciono oppure no?


DICONO tutti che i bambini dovrebbero essere liberi di esprimersi, però nel frattempo ogni genitore iscrive i propri pargoli ad almeno tre attività sportive, musica, danza, teatro e se rimane il tempo anche ad un corso di taglio e cucito;


DICONO tutti che si preoccupano per te, solo quando glielo hai spiegato a chiare lettere e in stampatello,  che ti stanno distruggendo la vita;


DICONO tutti che vogliono un mondo migliore, anche se non ho ancora capito se per migliore intendono soltanto un mondo dove sono liberi di poter fare impunemente ciò che vogliono;


DICONO che la felicità è l'obiettivo principale da raggiungere per ogni essere umano, però poi tutti si affannano a rincorrere i soldi e non i sentimenti;


DICONO che una volta scoperto il vero amore, nessuno è in grado di rinunciarvi, dicono.








FOTOGRAFANDO - Margherite

Sono le prime e una volta ne avrei colta una per giocare a m'ama/non m'ama, oggi entrambe i risultati susciterebbero la stessa reazione.



LA BUONANOTTE - 20 Marzo






Questa sera ti dedico questa dolce sinfonia,
perché il mio amore per te
 è l'unico mistero
a cui non vorrò mai dare una spiegazione










PERDUTO AMORE






Inseguo sempre le mie ispirazioni, che non sono certamente poesie, ma che a me dicono qualcosa



Inseguo il destino di un amore,
che si è perso nel buio di un silenzio straziante,
più grande di ogni umano dolore.


Riaffiorano così, lentamente, sorrisi e lacrime,
carezze che non ti hanno mai sfiorata
e baci promessi, che ancora, invano, aspetto,
mentre qualcosa dentro di me muore.


Vorrei poterti guardare,
abbracciare,
urlarti finalmente, 
di nuovo,
 amore, amore, amore mio,
ma resto nascosto, qui nel mio antro oscuro,
l'unico posto al mondo
dove tutto ciò accadrà per sempre.


Sei la vita che non posso vivere,
la felicità negata,
il dolore che mi accompagnerà per sempre,
perché l'essenza stessa di ogni mio respiro,
ciò che da la voglia al mio cuore di battere ancora,
è plasmata a tua immagine e somiglianza,
mio dolce, perduto amore.






ULTIMO









Perchè se domani è il primo giorno di primavera, oggi resta pur sempre l'ultimo giorno d'inverno e questa sinfonia è stupenda e omaggia questa stagione alla grande.







LA BUONANOTTE - 19 Marzo




Adesso cancellerò tutti i miei ti amo,
così che quando un giorno,
di notte,
tu sarai finalmente con me,
potrò inventarne di nuovi










FOTOGRAFANDO - Auguri ai papà

Il mio personalissimo augurio a tutti i papà che mi seguono e al mio, anche qui sul web

FOTOGRAFANDO - Zeppole di San Giuseppe 2

Sì vede che queste sono fatte in pasticceria, ma vi assicuro che erano buone lo stesso


GABRIEL GARCIA MARQUEZ - Se io avessi un pezzo di vita






Se solo per un istante Dio si dimenticasse che sono una marionetta di pezza e mi regalasse un pezzo di vita, probabilmente non direi tutto ciò che penso, ma in definitiva penserei tutto ciò che dico. Darei valore alle cose, non per ciò che valgono, ma per ciò che significano. Dormirei poco, sognerei di più, capirei che per ogni minuto che chiudiamo gli occhi perdiamo sessanta secondi di luce. Camminerei quando gli altri si fermano, mi sveglierei mentre gli altri dormono. Ascolterei mentre gli altri parlano, e come mi godrei un buon gelato al cioccolato! Se Dio mi facesse dono di un pezzo di vita, vestirei semplicemente, mi butterei disteso al sole, lasciando scoperto non solo il mio corpo ma anche la mia anima.

Dio mio, se io avessi un cuore scriverei il mio odio sul ghiaccio, e aspetterei che uscisse il sole. Dipingerei con un sogno di Van Gogh sulle stelle una poesia di Benedetti, e un a canzone di Serrat sarebbe la serenata che offrirei alla luna. Dio mio, se io avessi un pezzo di vita… non lascerei passare un solo giorno senza dire alla gente a cui voglio bene, che le voglio bene. Convincerei ogni uomo ed Annaffierei con le mie lacrime una rosa, per sentire il dolore delle sue spine, e con le labbra la carnosa sensazione dei suoi petali. ogni donna che essi sono i miei preferiti, e vivrei innamorato dell’amore.

Agli uomini dimostrerei quanto si sbagliano nel pensare che smettono d’innamorarsi quando invecchiano, senza sapere che invecchiano quando smettono d’innamorarsi! A un bambino darei le ali, ma lascerei che da solo imparasse a volare. Ai vecchi insegnerei che la morte non arriva con la vecchiaia, ma con l’oblio.
Tante cose ho imparato da voi uomini…Ho imparato che tutti quanti vogliono vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità risiede nel modo in cui si risale la scarpata. Ho imparato che quando un neonato stringe nel piccolo pugno, per la prima volta, il dito del padre, lo racchiude per sempre. Ho imparato che un uomo ha il diritto di guadagnarne un altro dall’alto solo per aiutarlo ad alzarsi.
Sono tante le cose che ho potuto apprendere da voi, ama in verità a molto non potranno servire, perché quando mi metterete dentro quella […], purtroppo starò morendo.

Dì sempre ciò che senti e fai ciò che pensi.

Se sapessi che oggi sarà l’ultimo giorno in cui ti vedrò dormire, ti abbraccerei forte e pregherei il Signore affinché possa essere il guardiano della tua anima. Se sapessi che questa è l’ultima volta che ti vedo uscire dalla porta.

Ti abbraccerei, ti bacerei, e ti richiamerei per dartene ancora. Se sapessi che questa è l’ultima volta che ascolto la tua voce, registrerei ogni tua parola per poterla riascoltare ancora e ancora, all'infinito  Se sapessi che questi sono gli ultimi minuti in cui ti vedo, ti direi “ti amo” senza dare per scontato, scioccamente, che lo sai già. Sempre c’è un domani e la vita ci dà un’altra opportunità per fare bene le cose, ma se sbaglio e oggi è tutto quanto mi resta, mi piacerebbe dirti che ti voglio bene, e che mai ti dimenticherò. Il domani non è assicurato a nessuno, giovane o vecchio. Oggi può essere l’ultimo giorno che vedi coloro che ami. Perciò non aspettare più, fallo oggi, perché se il domani non dovesse mai arrivare, sicuramente rimpiangerai il giorno in cui non hai avuto il tempo per un sorriso, un abbraccio, un bacio, troppo occupato per concederti a un ultimo desiderio.

Tieni coloro che ami vicini a te , dì loro  all'orecchio quanto hai bisogno di loro, amali e trattali bene, prenditi il tempo di dire loro “mi dispiace”, “perdonami”, “per piacere”, “grazie”, e tutte le parole d’amore che conosci. Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti. Chiedi al Signore la forza e la saggezza per saperli esprimere; e dimostra ai tuoi amici quanto sono importanti per te.


FOTOGRAFANDO - Zeppole di San Giuseppe

Fatte in casa, avevano un sapore spettacolare


LA BUONANOTTE - 18 Marzo




SEI TU

Mi spingi oltre i miei limiti
e sento di vivere appieno la mia stessa vita,
in te ho incontrato me stesso
e ho guardato oltre,
oltre ogni inimmaginabile limite.


Ho guardato nel profondo dei tuoi occhi
cercando di comprenderti
ma, ho visto tutto quello che di me
mai avrei voluto vedere.


Ho visto la mia fragilità e la mia insicurezza
i miei sensi di colpa e i miei complessi
le mie paure e la mia insofferenza
ho visto le mie tenebre e i miei demoni
allora, ho guardato ancora oltre
e nel profondo del mio cuore, un mare in tempesta,
un oceano immenso dove tuffarsi e perdersi
e lì nel profondo della mia anima ho compreso!


Ho provato piacere e orgoglio
nel capire quello che oggi provo
nel sapere chi oggi sono veramente
adesso so che amo le cose belle
so che amo tutto quello che la vita mi offre
e una di quelle sei tu.










LE DICHIARAZIONI - L'amore ai tempi del colera






cinquantatré anni, sette mesi e undici giorni, notti comprese



Ecco quanto ha atteso Florentino per amare la sua Fermina, il tempo che è passato affinché lei capisse che era quello suo uomo, al di là delle donne che lui ha avuto in quei 53 anni, oltre il matrimonio di lei, che nel frattempo è diventata vedova, le lettere che loro si sono scambiati erano un pegno d'amore indissolubile, che si è coronato dopo 



cinquantatré anni, sette mesi e undici giorni, notti comprese



Beh, questa scena per me, vale quanto una dichiarazione d'amore eterno, perchè ha resistito a tutte le prove a cui è stato sottoposto, per 



cinquantatré anni, sette mesi e undici giorni, notti comprese



P. S. Non ho sbagliato l'articolo nel titolo, anche se così può sembrare.



LA BUONANOTTE - 16 Marzo





.
Voglio lei, voglio solo lei
perche' so di amarla tanto
perche' con lei je so' cuntento.
Voglio lei, voglio solo lei
e' tutto il giorno che ci penso
per questo amore mi sono perso.











FOTOGRAFANDO - Pastiera

È la prima pastiera dell'anno, ma era così buona, ma così buona, ma così buona, che dopo il bis avrei fatto il ter più che volentieri



FOTOGRAFANDO - Preparazione compleanno

Sarà anche un bel colore e di moda, ma a me
 per i 18 anni di una ragazza non sembrano indicati





LA BUONANOTTE - 15 Marzo







Pensa, sono passati dei mesi e mi faccio ancora le stesse domande, mi do ancora la stessa risposta.....




DOMANDE


Odio questo buio che mi circonda
e che ogni notte mi ritrovo a modellare
regalandogli la forma del tuo viso,
che ancora vive dentro di me


E così al mattino, 
mi ritrovo a maledire quegli occhi 
che mi fissano dallo specchio
e mi domandano incessantemente
una volta di più
 "Perché?"


Perchè la tua voce non mi parla più?
Perché non puoi essere mia?
Perché i tuoi occhi ora non sono qui, affianco ai miei?


Perché ti amo ancora?


Ed allora,
che spontaneamente nasce
 sempre la stessa risposta,
 la sola che conosco, l'unica possibile

È lei, 
lo sarà per sempre.










45503 - Non ha voce, ma ha fame







Io ho deciso di partecipare a questa iniziativa, come testimonia lo screenshot effettuato sul mio cellulare e ho intenzione di coinvolgere tutti coloro che mi seguono su questo blog.  Così che vi faccio una proposta, chiunque mi farà avere NOTIZIA di un proprio sms, la prossima settimana riceverà da me un regalo, spero gradito, nella propria casella di posta elettronica o messenger di Facebook.

Io, al posto vostro, nel dubbio, un sms lo manderei....














FOTOGRAFANDO - Nervosi

Oggi abbiamo lo stesso umore io e il mare


LA BUONANOTTE - 14 Marzo





a volte mi sento così insicuro
e l'amore, così distante e oscuro,
resta la cura 











LA BUONANOTTE - 13 Marzo






Ormai sei mia. Riposa coi tuo sonno nel mio sonno.
Amore, dolore, affanni, ora devono dormire.
Gira la notte sulle sue ruote invisibili
presso me sei pura come l'ambra addormentata.

Nessuna più, amore, dormirà con i miei sogni.
Andrai, andremo insieme per le acque del tempo.
Nessuna viaggerà per l'ombra con me,
solo tu, sempre viva, sempre sole, sempre luna.

Ormai le tue mani aprirono i pugni delicati
e lasciarono cadere dolci segni senza rotta,
i tuoi occhi si chiusero come due ali grige,

mentr'io seguo l'acqua che porti e che mi porta:
la notte, il mondo, il vento dipanano il loro destino,
e senza te ormai non sono che il tuo sogno solo.



Pablo Neruda




L'ORA BLU - Il gatto





Che adoro i gatti è ormai un cosa risaputa, mi sento anche io un po' felino, che ho giocato in porta lo si sa da tempo e quando ho visto questo video, giuro, ho riso e sorriso per tanto tempo.

Perfetto per questo mio spazio



LE REGOLE DEL GIOCO









Ogni volta che ci decidiamo ad affrontare il piacere di una partita, una sfida, siamo portati a specificare per bene quali sono le regole che varranno per quell'incontro, tutto questo ovviamente per evitare di litigare lì dove vorremmo di divertirci. 
Quante volte vi è successo di non ribadire preventivamente che la mangiata a dama è obbligatoria e non facoltativa e ritrovarvi poi a discutere per ore sulla questione? Quante volte avete visto volare via il tabellone del Monopoly, perché chi stava vincendo di punto in bianco si è ricordato di un appuntamento e voi che stavate dando corpo ad una memorabile rimonta vi siete arrabbiati di brutto?
Le regole, prima di una partita, sono sempre delle certezze a cui bisogna attingere e che è obbligatorio tenere presenti durante lo svolgimento dell'incontro

Una partita è qualcosa a cui noi ci dedichiamo per il nostro svago e quindi necessita di obblighi ai quali ci si deve attenere, ma non ha nulla a che con l'amore, quello no, quello non ha bisogno di regole, un rapporto di coppia necessita esclusivamente di rispetto. Di rispetto per i sentimenti altrui, per le sensibilità e gli umori di chi si ha di fronte, per le necessità che il nostro partener sente, prova.
E' totalmente insensato, fuori luogo, del tutto idiota pensare di mettere dei paletti e degli steccati prima di innamorarsi ed è immorale decidersi a rispettarli durante quella stupenda avventura umana che è l'amore.


"Non potrò mai amare oltre questo limite, perché ho già qualcuno che non potrò mai lasciare"

E' un controsenso, se ami per davvero questa frase non solo non riesci a pronunciarla, ma non la pensi nemmeno. Può essere un ostacolo, un problema, qualcosa che potrà impedire il normale svolgimento dei sentimenti, ma se ami ami, punto e basta.


"Nella mia casa non poterò mai nessuno"

E qui invece sembra di ascoltare Arrigo Sacchi durante la preparazione di una partita, quando schierava il Milan a zona. Si attacca in quella fascia di campo e in questa ci si difende, con umiltà e facendo attenzione a coprirsi per bene quando loro contrattaccano, che significa? Come fai a decidere prima e a tavolino quale sarà il tuo grado di coinvolgimento e fino a che punto sarai preso/a da una storia? Come fai a decidere in partenza fino a che punto sarai cosciente e in grado di difenderti? Difendersi poi da chi? Dalla persona che ami? Un controsenso assurdo.


"Non mi faccio coinvolgere in situazioni di cui poi non avrò il controllo pieno ed effettivo"

Ma l'amore è perdere i sensi, l'amore è avere una persona nel cuore e volerla in ogni parte di se, sentire il desiderio, l'esigenza, la voglia che ci sia ora, ci sia sempre per sentirla in ogni proprio dove. L'amore è vivere di quella persona che ci fa girare la testa quando c'è, ed è sentirne la mancanza anche quando sparisce per qualche minuto, l'amore è non poter fare a meno di lui/lei.

L'amore, in buona sostanza  non ha regole, chi se le dà preventivamente non cerca affatto quel brivido in più al cuore che fa sentire leggeri e regala la forza di volare abbracciato al proprio angelo. Chi si pone dei limiti è casomai coinvolto, si sente parte di qualcosa di grande, ma non riesce a vedere la bellezza dell'immensità che solo il vero amore riesce a disegnare.

Lo so, già sento la solita vocina che mi ripete che la mia è solo teoria assurda, fuori dal mondo e da ogni logica, proposta da uno che crede nel lieto fine e che vive sognandolo, uno che si innamora senza remore e che rimane irrimediabilmente bruciato da quel fuoco oltre ogni senso ed ogni limite. 
E' vero, io sostanzialmente non faccio testo, ma per una volta, una volta sola nella vita, mi piacerebbe davvero  incontrare una persona capace di amare staccando il cervello e dando libero sfogo al cuore, senza regole.

L'amore non è un gioco.








LA BUONANOTTE - 12 Marzo





perchè ti amo?
perchè se non lo facessi
sarebbe più dolce la morte
di una vita senza di te









IL REGALO CHE VORREI






Ho letto ieri sera questa poesia e l'ho poi ritrovata su Pensieri e Parole. Mi è piaciuta molto e mi fa piacere riproprorvela qui, sul mio blog.

Per la pagina personale dell'autore clicca qui



IL REGALO CHE VORREI 

Vorrei che tu mi regalassi una tua lacrima
Cosicché io la possa conservare
Come una goccia di diamante
Così com'è che sgorga dalla tua anima
come una pietra di grande valore
tant'è che quel diamante è poco o niente
rispetto a quanto vale veramente.
Ed io...
che dono potrei farti Principessa,
per arrivare a te e far tuo pari,
per far che la mia immagine riflessa
rimanga impressa dentro i tuoi pensieri.
Vorrei donarti un poco di allegria
Che possa allontanarti un po' dal male,
non so però se io sappia la via
per far che questo dono sia regale.
Allora il mio presente sarà questo...
non devi avere un posto per tenerlo,
non serve neanche forza ed è leggero
ti do quello che sento... il mio Pensiero.
Perché l'Amore, Dolce Altezza, quello vero,
da che io abbia ragione di saperlo,
è sempre stato più unico che raro.

da PensieriParole

Maurizio Fratacci



LA BUONANOTTE - 11 Marzo






tu sei
il regalo più grande 
che mi ha fatto la vita










ALTALENA






Lascio scorrere lentamente dentro di me il suono di una vecchia chitarra e la mente torna indietro nel tempo, ad un'età troppo giovane per capire, per sapere, così acerba che anche i sogni erano ingenui, infantili come lo ero io allora.

La musica mi rapisce, portandomi via con se e su queste note mi ritrovo a scrivere di getto come fanno i bambini, senza pensare, senza dare troppo peso a ciò che viene fuori dalla mia mente, perché gli adulti si pongono il problema di essere sempre equilibrati e attenti a non offendere, ma adesso io non ho nessuna di essere grande, adesso voglio solo tirare fuori ciò che ho dentro, perché voglio che tutto ciò adesso mi ritrovo a scrivere sia solo istinto e cuore, quel cuore che ogni tanto, come adesso, si nasconde a leccarsi le ferite in un angolo di quella caverna buia che è un dolore. 
Un dolore acuto quello che provo, intenso e lancinante come le note che ascolto e che da sole non possono ferirmi, perché niente potrebbe apportare altra sofferenza a ciò che provo, niente potrebbe farlo ora che mi sono fermato a ragionare, a cercare di capire.

E' vero, a volte bisognerebbe davvero avere la forza di non ascoltare, smettere di capire gli altri e staccare la mente, creando tutto intorno a se la cosa più innaturale che esista, il silenzio, perché è solo così che si può trovare l'energia per  fregarsene, anzi no fottersene di tutto e di tutti, perché è solo così che si sopravvive a questa vita in cui gli egoisti ti circondano e non ti lasciano scampo, coloro a cui fa comodo prendere ciò che hai da dargli finché le circostanze lo consentono e poi un attimo dopo amen, perché non c'è più comodità.
Solo così si sopravvive, gettando il cuore oltre l'ostacolo, lontano, in un fosso, uno di quei fossi così profondi che nemmeno uno speleologo professionista potrebbe riportarcelo indietro, anche perché adesso io non ne ho più nessuna voglia di sentirlo pulsare al ritmo che detta questo mio dolore.

Ho imparato a mie spese che la vita è un'altalena, si scende, si sale e poi si scende di nuovo, è così da sempre e lo sarà per sempre, va bene, lo accetto e allora mi chiedo perchè in momenti come adesso  voglio solo qualcuno che si degnasse di spiegarmi perché sono sempre io che mi ritrovo giù, immobile, seduto e solo, senza che chi dovrebbe aiutarmi senta la necessità di spingermi, di sporcarsi le mani cercando di mandarmi su

Ecco, questo è uno di quei momenti in cui non ho né la forza, né la voglia di dare un nuovo colpo di reni, ora non ho la voglia di capire le buone ragioni degli altri e mi domando disperatamente perché sono sempre io quello che deve ascoltare e comprendere, sorridere e girarsi dall'altra parte, facendo spazio. 
Beh, questo non è mica sempre giusto?

Però la musica finisce, il tormento rimane, la voglia di smettere e di andare via lontano aumenta, mi manca solo la possibilità di farlo, altrimenti sarei in viaggio verso una nuova vita, perchè questa mi ha scocciato, disgustato e non la chiudo con un The end, perchè sarebbe come ammettere una sconfitta, che non merito, che ho fatto di tutto per non meritare e che suonerebbe oltraggiosa.











RAF - Due






Dove sei 

E come stai 
È difficile 
Lo so lo sai 



Fermo al rosso di un semaforo 
Sei tu che cerco nella gente 
A piedi in taxi o dentro gli autobus 
Due occhi che ti guardano e poi via 
Come forti raffiche, perdersi nel traffico 
E un claxon dopo l'altro e chissà?! 



Dove sei 
Come stai 
Cambierò 
Se cambierai 
Due perché 
siamo noi 
Due lottatori 
Due reduci 



Due canzoni d'amore comunque io e te 
Con le stesse parole Seduti a un caffè 
E vorrei solo dirti ora che te ne vai 
Se è amore, amore vedrai di un amore vivrai 



Ma stasera che cosa fai? 
Io che ti telefono, tu che non si in casa: 'Lasciate un messaggio' 
Ma è molto più veloce il nastro di me, che non so mai che dire 
E allora proverò ad uscire, stasera io ti trovo lo sai!!! 



Dove sei 
Come stai 
Non ci sei 
Ma dove vai?! 
Io sono qui 
Come te 
Con questa paura d'amare per 



Due minuti, due ore o un'eternità 
Duellanti nel mare di questa città 
Dove tutti han bisogno d'amore, proprio come noi due 



Due canzoni d'amore comunque io e te 
Con le stesse parole seduti a un caffè 
E vorrei solo dirti ora che te ne vai 
Se è amore, amore vedrai di un amore vivrai 



Dove sei 
Come stai 
Due anche se 
Non ci sei 
Io e te 
Sempre o mai 
Siamo noi 
Siamo in due














LA BUONANOTTE - 10 Marzo






La mia vita senza di te
è come un immenso tunnel buio
che non finisce più






RISO AMARO







la notte sta nascendo
ed è cretino
cercare di fermare le lacrime ridendo





LA BUONANOTTE - 9 Marzo




Se tu potessi leggermi dentro
non potresti trovare al mondo 
una sola parola in grado di descrivere 
 l'amore che sento per ho per te
se......










LA BUONANOTTE - 8 Marzo




guarda in cielo e stai sicuro
tanto
io sono sempre qui












X TE








Questo mio augurio è X TE

X TE che attraversi ogni mio giorno, rendendolo unico;

X TE che sei la mia sola fissazione, alla quale non potrei rinunciare nemmeno volendo;

X TE che sei in ogni mio respiri;

X TE che sei in tutti i miei sogni;

X TE che mi rendi orgoglioso di essere uomo;

X TE che mi porti in paradiso semplicemente parlandomi;

X TE che se appoggiassi il tuo orecchio sul mio petto, lo sentiresti battere al ritmo della parola amore;

X TE che riesci a farmi piangere di felicità;

X TE che riesci a farmi ridere di felicità;

X TE che sei la mia felicità;

X TE che sei colei che ho aspettato per decenni, dando un senso al resto della mia vita;

X TE che sei unica;

X TE che sei la sola;

X TE che sei la mia  ispirazione;

X TE che sei la mia voglia irrefrenabile;

X TE che io amo più di quanto pensavo fosse possibile amare;

X TE che forse mi odierai per tutto questo, perché non vuoi tutto ciò;

X TE che sei la mia stella polare;

X TE che sei la mia primavera perenne;

X TE che sei il mio sole e illumini di gioia questa mia esistenza;

X TE che il solo amore che ho sempre desiderato;

X TE che non ho mai smesso di desiderare, da quando ti ho conosciuto;

X TE che hai tatuato il tuo nome sul mio cuore, sin dalla prima parola che mi hai rivolto;

X TE che sei più bella di un arcobaleno;

X TE che sei più bella di una farfalla;

X TE che sei più bella di un fiore;

X TE che sei la cosa più bella che potesse mai succedermi;

X TE che sei il mio attimo felice;

X TE che purtroppo non sei la mia donna, ma che sei e resterai per sempre colei che non smetterò mai di amare.


Auguri ammmmmmmmmmmmmoremio e felice otto marzo





LA BUONANOTTE - 7 Marzo





Perchè poi alla fine
la verità è che l'amore
è solo una questione di cuore





















LA BUONANOTTE - 6 Marzo






Questa sera, per la buonanotte, ho scelto una mia poesia 



L'APPUNTAMENTO 



Fermarsi, alle porte del sogno,
spinto sin lì dalla forza di un'emozione.
Vivere della voglia di scoprire la tenerezza,
celata nel profondo di due occhi.

E adesso, vivere sapendo,
che l'incontro con loro
è semplicemente rinviato
  e che mai nulla al mondo
potrà ostacolarlo per sempre,
perché  mi appartengono.