Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


RESPIRARE




Ti devo, prima che tu intraprenda la lettura di questo post, una spiegazione e una preghiera naufrago.

Innanzitutto consentimi di spiegarti che questa "cosa" che leggerai oggi è uno degli "esperimenti" che di tanto in tanto amo fare. Un diverso modo di approcciare il foglio bianco. Ne una pseudo poesia delle mie, ne una di quelle pagine di diario intimo che sto appuntando sempre più spesso qui. Una sorta di via di mezzo, quindi non essendo ne carne ne pesce, una sicura schifezza.

La preghiera è che avendo io immaginato questa cosa, per fartela sembrare meno brutta ti devo chiedere di leggerla con estrema lentezza, rispettando la punteggiatura e gli spazi, quasi lasciandoti cullare dalle parole, che non devono essere solo un suono nella tua mente, ma una sorta di melodia respirata, perchè poi tutto si fonda su quello, come capirai.

Pensieri scarmigliati tra una boccata e l'altra.



INSPIRARE, ESPIRARE

La frescura di questa serata primaverile si appoggia lentamente su di me, regalandomi la stessa dolce sensazione di una camicia stirata di fresco e subito indossata.
Nulla potrebbe smuovermi da qui, resto fermo e mi godo la pace silenziosa che i rumori della campagna circostante mi regalano;



INSPIRARE,.....ESPIRARE

Mi ci voleva quest'angolo di vita tutto mio, fatto di solo, assoluto, puro relax.
Cena frugale, un bel bicchiere di Taurasi del 2006, questo magnifico letto comodo e un cd che risuona in sottofondo una melodia forse datata, ma quanto sono belle queste vecchie canzoni di Zucchero.
Sarà che mi ricorda Parigi e un'estate indimenticabile, ma Diamante ha un posto particolare nella playlist della mia vita;



INSPIRARE,..........ESPIRARE

Chi giocava questa sera? Ah si, i padroni di casa forse o era il Brasile?
E io adesso dovrei accendere la televisione e cercare una sintesi o collegarmi a qualche sito per leggere la cronaca per conoscere così il risultato della partita?
Ma chi se ne frega del SudAfrica e di quelle maledette vuvuzela (o come diamine si chiamano), ma quando mi ricapita una serata così;



INSPIRARE,...............ESPIRARE

Uff che scocciatura dover litigare con i miei cattivi pensieri.
Hanno sbagliato serata per venire a galla, stasera sono più forte io e li ricaccio quasi immediatamente nel ripostiglio della mia anima dove sono rinchiusi di solito, al buio e in punizione.
Pensa tu se io questa sera mi devo far condizionare dalle mie fisime e dalle meschinità di quei poveretti che vorrebbero angosciarmi con i loro sotterfugi.
Se solo sapessero che continueranno i loro giochetti senza di me tra poco, io cambio mazzo di carte e loro rimarranno con i loro assi inutilizzati nella manica.
Mi spiace solo per il mazziere, poverino, che brutta gente ha intorno.
No, stasera nulla deve turbare il buio luminoso che mi sto regalando;



INSPIRARE,....................ESPIRARE

Però quant'è strana la vita.
Adesso che sto per andarmene da questo posto di lavoro, mi rendo conto che poi chi mi circonda non è così bravo come viene descritto, anzi come immagina di essere. Devo prendere coscienza del fatto che è capace a vendersi bene però, gliene devo dare atto.
Chissà se imparerò mai l'arte del meretricio aziendale?



INSPIRARE,.........................ESPIRARE

Eppure mi sento incompleto, è come se cercassi qualcosa che mi sfugge.
Così mi metto a camminare scalzo tra le mie sensazioni, ma non trovo nulla di sbagliato. Mi sento quasi come se mi fossi messo di nuovo a disegnare a mano libera un cerchio, ma non riesco a trovare il punto di congiunzione, quello da ripulire un pò perchè il tutto sia perfetto.
Da dove sono partito? Di solito inizio a metà e vado verso destro nel disegnare la circonferenza.
Io e questa maledetta voglia continua di introspezione, ma chi glielo impose a quella professoressa di tecnica di dirci che dobbiamo essere severi con noi stessi e fare sempre autocritica e io qui che cerco sempre l'imperfezione.
Al diavolo, me la godo e basta;



INSPIRARE,.............................ESPIRARE

ECCO FINALMENTE, ci sono, adesso so cosa manca a questa serata per essere perfetta.
Ora capisco perchè non ho assolutamente voglia di prendere sonno.
Mi mancano i tuoi capelli sparsi sul mio corpo, il tuo profumo di rosa che desidero sentire finalmente e che voglio riempia lo spazio che mi circonda, manchi tu che insieme a me respiri la stessa aria;

12 commenti:

  1. TRATTO DA FACEBOOK

    Angi Ciuraru
    wowww...stupendo....♥♥♥

    RispondiElimina
  2. TRATTO DA FACEBOOK

    Elena Cla
    davvero una bellissima lettura.. come sempre!!

    RispondiElimina
  3. reale,stupenda, meravigliosa,come sempre ci regali emozioni , grazie.......Eyesgreen..

    RispondiElimina
  4. uhm, emozionante ... dopo questa lettura mi sento molto triste ... ciao igdf

    RispondiElimina
  5. Mado' quanto sei bravo...molto suggestiva..reale..emozionante...rilassante..direi anche sublime...grazie..mi hai fatto sognare per l'ennesima volta...By Grazia

    RispondiElimina
  6. Oddio, quanti complimenti, sto prendendo il colore del blog, rosso paonazzo o pavonazzo? Eh si sto facendo la coda come quella di un pavone per come mi sento :-)
    Beh sono innanzitutto contento che la cosa sia piaciuta, era un esperimento, un attimo di intensa emozione che mi ha ispirato.
    Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  7. TRATTO DA FACEBOOK

    Laura Favale
    "Inspirare..espirare..e così mi metto a camminare scalzo tra le mie sensazioni..." dovremmo farlo sempre!! ^_^

    RispondiElimina
  8. Dai io ti faccio un commento terra terra : ho capito qual'è il problema della donna dei tuoi sogni(o dei tuoi incubi, dipende dai punti di vista), lei nn respira come te ma " repira ". Lo hai scritto tu !!! lapsus froidiano ??
    smack

    RispondiElimina
  9. Un refuso è un errore di stampa causato dallo scambio o dallo spostamento di uno o più caratteri attribuito ad un problema meccanico o ad uno scambio dei movimenti delle dita durante la battitura.

    Si manifesta tipicamente nell'omissione (es. wikpedia) o nell'aggiunta (es. wikiipedia) di un carattere o ancora nello scambio della posizione di due caratteri vicini (es. wikiepdia).

    Presente in abbondanza nella prima stesura di un testo, il refuso viene corretto grazie al lavoro dei correttori di bozze, solitamente in almeno due letture e da persone diverse. Una volta eseguiti questi passaggi il testo viene rivisto per l'ultima lettura e pubblicato.

    CAPITOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    Risposta simpatica (spero) e sottoterra, PERDONATEMI GLI STRAFALCIONI, non ne verrei a capo

    RispondiElimina
  10. Non ho capito bene,ma il re-fuso è come il burro fuso ??
    P.S.Non mi aspetto risposta per questa str...

    RispondiElimina
  11. TRATTO DA FACEBOOK

    Anna Tessadro

    INSPIRARE,...............ESPIRARE......che bello leggerti.....ci regali sempre nuove emozioni....Grazie!

    RispondiElimina
  12. Ragazzo. Oggi vorrei poterti portare a prendere un gelato,magari al cioccolato, come una veccia zia. E tu sai perché.

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.