Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


DA CRISALIDE A FARFALLA - Prima parte



Vivere per tre anni nello stesso luogo, frequentendone i punti di aggregazione, ti porta inevitabilmente a diventarne parte, seppur marginalmente perchè "straniero". Una comunità, anche se formata da persone chiuse, abitanti di un piccolo centro, di una piccola provincia del sud Italia, alla fin fine accetta l'intruso, se esso non è invadente e rispettoso degli usi e costumi.
Con il trascorrere del tempo si viene inevitabilmente a conoscenza del passato e del presente che riguarda le persone che nel frattempo frequenti e se ne condividono quindi i dolori e le gioie. Quando poi ci si deve giocoforza separare da chi si è frequentato con piacere per tutto questo tempo, il momento del commiato è sempre molto doloroso. Sabato ho dovuto vivere uno di questi momenti.
Ho avuto il piacere di salutare quella che in questi anni è diventata una coppia felice, un nucleo familiare che è diventato tale in questi anni sfidando il mondo che li circonda e raggiungendo lo status di tranquillità e serenità che meritano e che al raggiungimento dei quali in piccolissima parte ho contribuito anche io. Un passaggio che con un'ardita metafora ho raffigurato come quello di una crisalide che si trasforma in un splendida farfalla.
Però come sempre succede, soprattuto quando non tutti remano nella stessa direzione, ci sono stati anche dei momenti meno felici. In uno di essi ho scritto la poesia che segue e che qui non è mai stata pubblicata, lo faccio oggi a mo di esorcismo, quasi una sorta di simulacro del passato dolore da bruciare sull'altare dell'odierna serenità.
Continuo a brindare alla felicità di G & G, così come abbiamo fatto in maniera conviviale sabato scorso, che duri per sempre ragazzi.




GUARDANDO IN TE

Lente, calde, luccicanti scendevano le lacrime lungo il tuo viso.

Le ho viste, mentre pian piano scavavano delle profonde ferite sul volto,
immense come solchi,
facendomi sentire impotente di fronte al tuo dolore,
mi hai stracciato il cuore, inerme di fronte al tuo supplizio.

Debole e indifesa, inutilmente punita da una vita fatta di solitudine,
sei disarmata e come un vascello perso nel vento,
speri in un po’ di bonaccia, per riparare in un porto sicuro.

E mentre aspetti l’uomo che verrà, speri che sia quello in grado
di farti di nuovo battere il cuore per amore,
quell’amore perso nel tempo,
rubato da chi non è più al tuo fianco.

Disperdi in pegno, al vento che ti porta lontano,
queste perle di dolore, cerca di sorridere alla vita,
le tue labbra socchiuse, sanno essere calde come il sole di primavera
e forse si scontreranno con chi merita di viverti
per uno, dieci, cento anni,
regalandoti quella felicità,
che aspetta solo di essere vissuta.



Se questo post ti è piaciuto, esprimi il tuo gradimento votandolo su PAPERBLOG.IT clicca qui



HOME PAGE clicca qui



SOTTOFONDO MUSICALE

ONLY TIME Enya
clicca qui


2 commenti:

  1. TRATTO DA FACEBOOK

    Grazia D'urso
    wow...:-)

    RispondiElimina
  2. TRATTO DA FACEBOOK

    ciò che ho letto oggi mi ha lasciato senza parole.... sappi che vogliamo continuare a sognare, anzi no che dico, a vivere i nostri dieci, venti, cento anni, insieme alle tue dolci carezze.Grazie, grazie, di vero cuore ti vogliamo tanto bene....3G

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.