Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


GABRIEL GARCIA MARCA - Sfogliando la luna






Il fatto che io non scriva più poesie, o che perlomeno quelle che scrivo non sono pubblicabili al momento su questo blog perché troppo intrise di dolore, non vuol dire che io abbia smesso di pubblicarle lo stesso. 

Oggi vi propongo un pezzo del premio Nobel, Gabriel Garcia Marquez, lo trovo perfetto per il mio momento storico.



Pronunzio il tuo nome


Pronunzio il tuo nome
nelle notti scure,
quando sorgono gli astri
per bere dalla luna
e dormono le frasche
delle macchie occulte.
E mi sento vuoto
di musica e passione.

Orologio pazzo che suona
antiche ore morte.

Pronunzio il tuo nome
in questa notte scura,
e il tuo nome risuona
più lontano che mai.

Più lontano di tutte le stelle
e più dolente della dolce pioggia.

T'amerò come allora
qualche volta? Che colpa
ha mai questo mio cuore?

Se la nebbia svanisce,
quale nuova passione mi attende?

Sarà tranquilla e pura?

Potessero le mie mani
sfogliare la luna!


Gabriel Garcia Marquez




1 commento:

  1. Mi piace come inizia "Pronunzio"...

    :-) Buona serata Guardiano...

    nunù

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.