Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


ANCORA TU


Ciao navigante, ormai hai capito che quando l'immagine che vedi qui di fianco è di ambientazione "marina" il guardiano non ti darà molto fastidio con i suoi scritti e anche oggi probabilmente sarà così. Sarò molto più rilassato del solito e userò questo spazio perchè ho voglia di rendere un omaggio a Lucio Battisti, nel giorno in cui avrebbe festeggiato il suo compleanno. Saranno pensieri personali, che probabilmente valgono ancora meno di quelli che trovi solitamente, ma oggi ci tengo a parlare di questo stupendo artista, non ti biasimo se smetterai di leggere qui il post di oggi.
Sai per me il 4 e il 5 marzo del 1943 hanno davvero dato i natali a due geni della musica leggera italiana, due uomini che definire cantanti è riduttivo, credo che la parola artista sia la più indicata.
Lucio Dalla e Lucio Battisti mi hanno dato tanto, perchè io vivo di musica e la loro in particolare è entrata in me e non credo che riuscirei a vivere senza.
Dalla è stato un punto di riferimento formativo, uno dei "poeti" della mia giovinezza. Mi rendo conto rileggendomi, che spesso lo copio involontariamente, so anche che mi riesco male e questo non deve rimanere sottinteso, ma un poeta come il Lucio degli anni d'oro, non può nemmeno essere avvicinato. Smetto qui, non mi prolungo oltre, potrei scrivere di Dalla per giorni senza esaurire l'argomento.
Discorso diverso è per me Battisti, ritengo che abbia fatto la storia della musica leggera italiana, sfido chiunque a non canticchiare le sue canzoni dopo pochi secondi che ne è iniziato l'ascolto. Non le conosciamo, sono dentro di noi, nell'inconscio, parte della nostra vita.
Ieri mattina mi sono trovato a parlare e spiegare il significato di una canzone immortale "malafemmena" e l'ho definita come amore allo stato puro che vedi uscire dalla musica ed è talmente intensa e struggente che le parole prendono vita e diventano sentimento, la puoi toccare. Questa mattina, nello scegliere i brani da inserire qui di seguito, mi sono trovato di fronte a una situazione simile e nell'imbarazzo della scelta. Non esiste il criterio "le più belle", sono tutte belle, non esiste nemmeno il criterio "quelle che amo di più" sarebbe ingenerso verso le altre, ne ho lasciate fuori di immortali.
Vedi per me Battisti è questo, ha composto con Mogol qualcosa di eccezionale, ma non unico, sono canzoni che conosce mia madre, che canto io, che sentirà mia figlia, perchè lui è stato la canzone, ed è un fatto che esiste la musica leggera italiana prima e dopo Battisti. Ha stravolto tutto, siamo passati da Villa e la Pizzi (con tutto il rispetto per loro) a Ramazzotti, Venditti e la Pausini, ma tutto ciò non sarebbe stato possibile senza di lui. Questo va ricordato e sottolineato e anche se non pensiamo possa essere importante, come i problemi della quotidianetà di cui di solito parliamo, davvero dimmi che vita mai sarebbe senza la musica e senza questa musica?
Quindi Grazie Lucio e auguri ovunque tu sia, per me le tue sono e saranno per sempre Emozioni.

LUCIO BATTISTI

ANCORA TU

http://www.youtube.com/watch?v=wpGj62t3GmI

IO VORREI, NON VORREI, MA SE POI

http://www.youtube.com/watch?v=ht2w0uniIJc


IL MIO CANTO LIBERO

http://www.youtube.com/watch?v=snjWxvL7q24

10 commenti:

  1. Definire "geni" Dalla e Battisti mi pare eccessivo, perchè allora cosa si dovrebbe dire (sempre limitandoci alla musica leggera italiana) di Bindi, De Andrè, Lauzi?

    RispondiElimina
  2. Nessuna vena polemica nella precisazione che vado a postare, ma non mi sono azzardato di dare del genio da nessuna parte. Poi ho elevato al rango di poeta il Dalla "antetrapianto" e mi assumo tutta la responsabilità di questa affermazione, ne sono convinto e pronto a dimostrarlo. Ho anche detto che la musica leggera italian è cambiata con Battisti, ma questa è un'opinione non solo mia, ma di buona parte delle persone che vivono di musica.
    Il discorso poi può essere allargato a dismisura, De Gregori, Venditti, Battiato e tanti altri ancora non sono da meno, ma una cosa è certa e credo tu possa concordare con me che una vita senza musica sarebbe grigia, noiosa.

    RispondiElimina
  3. Cito testualmente: "Sai per me il 4 e il 5 marzo del 1943 hanno davvero dato i natali a due geni della musica leggera italiana, due uomini che definire cantanti è riduttivo, credo che la parola artista sia la più indicata.
    Lucio Dalla e Lucio Battisti...". Pertanto, a meno che, improvvisamente, io non sia più in grado di comprendere l'italiano (cosa della quale dubito fortemente)hai dato del genio non ad una ma a ben due persone.

    RispondiElimina
  4. Ha ragione Catone, sono colpevole di non essere stato in grado di ricordare e rileggere, senza addurre scusanti, chiedo scusa a Catone in primis e agli altri abitanti dell'isola poi. Errore umano.

    RispondiElimina
  5. Oh che bella cosa è vedere qualcuno ammettere i propri errori...non male guardiano...

    RispondiElimina
  6. Si, ma quanti errori guardiano, troppi, ATTENZIONE NO QUANDO FAI LE COSE?

    RispondiElimina
  7. Caspita brezza, quanto sei acido! :-)

    RispondiElimina
  8. Quanto accanimento!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Fai un testamento biologico guardiano

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.