Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


LA MORALE


Analizzando la mia vita, posso dire con estrema sincerità che non ho vizi, non fumo, bevo sempre consapevole dei miei limiti e solo se in compagnia, mai superalcolici, non ho perversioni di nessun tipo, addiruttura preciso e puntuale al lavoro, una volta si diceva una persona da sposare (però non dirlo a chi lo ha fatto in passato, avrebbe tanto da obiettare), ma come tutti anche io ho qualcosa a cui non riuscirei a rinunciare facilmente, la curiosità. Sono pervaso da una smisurata sete di conoscenza, che mi porta ad ascoltare con attenzione e cercare di comprendere tutto ciò che mi circonda, carpire e capire, leggere, leggere, leggere. Lo faccio sempre, in ogni istante della giornata, libri, giornali, riviste, fumetti, anche i manuali delle istruzioni, tutto ciò che possa in qualche modo placare la mia sete di conoscenza.
Ebbene, ieri mattina di buon'ora, mi sono imbattuto nell'articolo articolo di un mensile, aveva il pregio di essere lungo solo una paginetta, doveva essere quindi una lettura veloce, semplice, niente di impegnativo, ma a un certo punto mi salta agli occhi un concetto che secondo me andrebbe discusso.
Il tema in questione era il cuckold (http://it.wikipedia.org/wiki/Cuckold) e la "signora" intervistata chiedeva all'intevistatore, se il suo modo di fare era sbagliato? La domanda però non partiva dalla propria coscienza, ma si chiedeva come poteva essere giudicata dalla morale pubblica?
In pratica il concetto era, io faccio qualcosa che oltretutto è di moda (non chiedetemi dove, non dalle mie parti, trovo la cosa assurda), ma la gente se sapesse, come potrebbe giudicarmi?
La domanda non è affatto banale, pone una serie di quesiti, a mè però preme solo uno e cioè nel 2009 abbiamo ancora il diritto di giudicare delle persone in base ai loro gusti sessuali? (sia ben chiaro, senza uso di violenza e prevaricazione, con adulti pienamente consenzienti). Non è stupido il quesito, oggi sono parte integrante della nostra società, come è giusto che sia, gay e lesbiche, che una volta erano assimilati a dei paria e che oggi vengono additati solo ed esclusivamente se hanno atteggiamenti che vanno oltre il buongusto, ma anche il buongusto come la morale è cambiato e a una velocità stratosferica, quindi che senso ha giudicare le persone in base alle loro tendenze sessuali?
Non voglio fare il bacchettone, ma fili interdentali, scambiati per perizoma, una volta si aveva il pudore di non esibirli volontariamente, minigonne ascellari erano riservate di norma alle mure domestiche, utilizzate per eccitare le fantasie sessuali del partner, è un dato oggettivo il fatto che i tempi sono cambiati.
E quindi torniamo alla domanda di partenza, la morale comune, può assurgersi il diritto di giudicare "la signora" e il cornuto gaudente? E se queste persone fossero solo nate nel periodo storico sbagliato? Se tra 50 anni tutti praticassero questa che io oggi assimilo a una perversione, sono nel giusto pensando che sono "malati"?
Io contestualizzo al 28 febbraio 2009 il mio giudizio, ritenendo che fin quando nessun altro ne riceve danno, a me la cosa non da fastidio, al massimo mi disgusta, ma sono davvero confuso, mai come oggi mi aspetto di leggere il tuo, il vostro punto di vista, illuminatemi.

MUSICA DI SOTTOFONDO

DANZA SUL MIO PETTO - Biagio Antonacci

http://www.youtube.com/watch?v=CActI9M-08Y

4 commenti:

  1. Ognuno è libero di vivere la propria vita come vuole, ma che schifo il cuckold............ La poesia? nulla da togliere al dolore dell'autore, ma non mi ha coinvolto

    RispondiElimina
  2. aspè vado a vedere che cos'è il cukold e poi torno....

    RispondiElimina
  3. ok!! la società di oggi ormai ci impone di nn scandalizzarci di fronte a nulla. IL nostro dissenso potrebbe ferire o offendere , quindi avanti tutta...se nessuno ne riceve danno che facciano pure...però togliamo dal vocabolario la parola "morale" perchè nn ha più un senso e mettiamoci pure "cukold" e tutte le altre che verranno..

    RispondiElimina
  4. Anch'io son dovuta andare a vedere il significato,
    non credo che una coppia duri a lungo così,anche se sicuramente le coppie che lo praticano non si mettono questo problema,
    non sono becchettona ma anche il 'sesso libero' deve avere un pò decenza e pudore....

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.