Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


CANE E GATTO





Amo molto leggere la sera, prima di addormentarmi e l'iPad mi aiuta a scoprire nuovi racconti, che a mio avviso sono davvero carini.
Questo che segue, fa parte di una serie di fiabe cinesi, davvero molto interessanti. Ho scelto questo, perché gli altri sono molto lunghi e con una morale da comprendere. 
Se dovessero interessarvi, potrei in futuro proseguire la pubblicazione di queste perle di saggezza orientale.




Un uomo e una donna avevano un anello d'oro. Era un anello fatato e chi lo possedeva aveva sempre il necessario per vivere. I due però non lo sapevano e vendettero l'anello per pochi spiccioli. Non appena l'anello ebbe lasciato la casa i due divennero sempre più poveri e non sapevano più come procurarsi da mangiare. Avevano anche un cane e un gatto, costretti come loro a patire la fame. Le due bestiole si consigliarono sul da farsi per aiutare i loro padroni. Infine il cane ebbe un'idea.

"Devono recuperare l'anello", disse il cane.
Il gatto disse: "L'anello è ben custodito in un baule cui non può accedere nessuno".
"Acchiappa un topo", disse il cane, "Il topo si aprirà un passaggio nel baule e prenderà l'anello. Digli che se non lo fa te lo mangi in un boccone, e vedrai che non avrà niente da obiettare".

Questo consiglio piacque al gatto, che acchiappò un topo. Si avviarono insieme verso la casa dov'era il baule, e il cane dietro. Giunsero sulle rive di un grande fiume. Poichè il gatto non sapeva nuotare, il cane se lo prese sulle spalle e lo condusse sull'altra riva. Il gatto portò il topo nella casa dove si trovava il baule. Il topo fece un buco nel baule e prese l'anello. Il gatto si mise l'anello in bocca e tornò al fiume dove lo attendeva il cane, che lo riportò di là. Poi si avviarono a casa, per riportare l'anello fatato ai loro padroni.

Il cane però sapeva camminare soltanto sul terreno; se si trovava davanti una casa, doveva fare il giro. Il gatto invece si arrampicava lesto sui tetti, tanto che arrivò molto prima del cane e riportò l'anello ai suoi padroni.

Allora l'uomo disse alla moglie: "Questo gatto è davvero una brava bestiola; dobbiamo dargli sempre da mangiare e curarlo come se fosse nostro figlio".

Quando invece arrivò a casa il cane, lo picchiarono e lo rimproverarono perchè non aveva collaborato al recupero dell'anello. Il gatto, seduto accanto al cane, faceva le fusa senza dire niente. Allora il cane s'arrabbiò col gatto perchè l'aveva privato della sua giusta ricompensa e, ogniqualvolta lo vedeva, gli saltava addosso.

Da quel giorno cane e gatto sono nemici.

5 commenti:

  1. Dobbiamo, quindi, dedurre che il mondo è dei furbi? In linea di massima può essere vero, ma io non ci sto: ONORE AL MERITO!!!

    RosaEmme

    RispondiElimina
  2. Sono sempre stata convinta che i cani siano migliori dei gatti: più sinceri, altruisti, fidati e disinteressati,i migliori amici al mondo. Credo che le preferenze degli uomini verso questi animali, rispecchino anche il loro carattere, siano in sintonia uomo/animale
    Il bacio107

    RispondiElimina
  3. Salve Guardiano,dietro al furbo convinto c'è sempre un idiota consapevole. E poi perchè parli di comprensione della morale? Credi che non saremmo in grado di cogliere in una storiella gli aspetti del buon senso, quello che sembriamo aver smarrito? Comprendere la morale è apprendere i doveri e l'uso ragionato dei nostri diritti." Posso non essere d'accordo con le tue opinioni, ma difenderò sempre il tuo diritto ad esprimerle" (Voltaire). Su avanti Guardiano racconta...M

    RispondiElimina
  4. Ho perso l'abitudine a rispondere e non per un qualche motivo specifico, ma per uno di quei cicli a cui sono soggetto, questo tuo intervento però mi 'costringe' a riprendere questa buona abitudine.
    In primo luogo ti ringrazio per l'affetto con cui mi segui e allo stesso tempo mi scuso con te e con chiunque può aver letto nella mia introduzione superbia o altri atteggiamenti simili. Non volevo dire che voi non sareste in grado di comprendere il senso, ma che potreste non voler leggere qualcosa di 'lungo e pesante' in questo luogo che è comunque dedicato allo svago.
    Devo essere anche onesto, mi ero reso conto che la frase non era corrispondente al mio pensiero, ma la fretta di pubblicare e la stanchezza di questo giorni mi hanno giocato un brutto scherzo.
    Grazie a te che lo hai rilevato e a chi ha glissato.

    RispondiElimina
  5. Sono sicura che chi ti segue da tempo e quindi conosce un pochino il tuo pensiero ed il rispetto che hai sempre portato e dimostrato per i tuoi naufraghi, non ha minimamente pensato che tu intendessi in alcuna maniera offendere chi ti legge. Non hanno quindi "glissato" , hanno semplicemente capito.
    . . . e poi . .. .da quando in qua un robot è programmato per offendere?
    M!!!!! . . Credo che questa iniziale non stia certo per Megera!
    uvs

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.