Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


GIORGIA & ANDREA BOCELLI - Vivo per lei










vivo per lei da quando, sai

la prima volta l'ho incontrata

non mi ricordo come ma,
e' entrata dentro e c'e' restata
vivo per lei perche' mi fa
vibrare forte l'anima
vivo per lei e non e' un peso
vivo per lei anch'io, lo sai
e tu non esserne geloso
lei e' di tutti quelli che
hanno un bisogno sempre acceso
come uno stereo in camera
di chi e' da solo e adesso sa
che anche per lui, per questo
io vivo per lei.
e' una musa che ci invita
a sfiorarla con le dita
attraverso un pianoforte, la morte
lontana, io vivo per lei
vivo per lei che spesso sa
essere dolce e sensuale
a volte picchia in testa ma
e' un pugno che non fa mai male
vivo per lei, lo so mi fa
girare di citta' in citta'
soffrire un po' ma, almeno, io vivo
e' un dolore quando parte
( vivo per lei dentro al mio hotel )
con piacere estremo cresce
( vivo per lei nel vortice )
attraverso la mia voce si espande
e amore produce
vivo per lei, nient'altro ho
e quanti altri incontrero'
che come me hanno scritto un viso
io vivo per lei.
io vivo per lei.
sopra un palco contro un muro
( vivo per lei al limite )
anche in un domani d'oro
( vivo per lei al margine )
ogni giorno una conquista
la protagonista
sara' sempre lei
vivo per lei perche' oramai
io non ho altra via d'uscita
perche' la musica, lo sai
davvero non l'ho mai tradita
vivo per lei perche' mi da
pause, note e liberta'
ci fosse un'altra vita, la vivo
la vivo per lei
( vivo per lei, la musica )
io vivo per lei.
( vivo per lei, e' unica )
io vivo per lei.
io vivo per lei.
io vivo
per lei.


20 commenti:

  1. Lui vive per me,che voglio di più dalla vita?...
    l'attesa nel rivedermi per sentire pronunciare dalle sue labbra,"ti amo" e guardarmi come se fosse sempre la prima volta...è meraviglioso...


    naufraga emozionata e felice

    RispondiElimina
  2. Ma il "lei" della canzone non e' una donna!!! E' la musica! Kiksister.( Pignola e rompi come sempre ) ahahah

    Confesso che ci ho messo un po' a decifrare la canzone, per parecchio tempo anch'io mi sono illusa che si trattasse di una donna
    Uvs. (-ngenua e sincera)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti risparmio le battute su Giorgia che si perde per una donna e ti chiedo 'ma ascoltare il testo che lo dice chiaramente alla fine, no?'

      Guardiano cattivello :-)

      Elimina
    2. Per non parlare dei versi: lei è di tutti quelli che hanno un bisogno sempre acceso... Bella descrizione di donna! Ahahah!

      Rosa maliziosa :-)

      Elimina
    3. Quindi i primi due commenti ci stanno come i cavoli a merenda?
      Kiksister

      Elimina
    4. Non è che ti senti, in qualche modo, tirato in causa?
      Rosa malpensante!

      Elimina
  3. Certo, nell'introduzione di Bocelli credo che chiunque abbia pensato ad una donna, ma appena attacca Giorgia si capisce subito.
    Rosa (saputella).

    Bellissima canzone! Rispecchia quello che io penso della musica.

    RispondiElimina
  4. Ma la donna "è musica"la donna "è poesia"....devo continuare...e ci sta bene anche che sia un "lui" e mettiamoci pure le metafore...

    meditate....:-)

    naufraga saccente ;-)

    cià Guardià

    RispondiElimina
  5. Mi chiedo come si fa a commentare una canzone se neppure si è capito il testo. Ritengo che la musica sia per fortuna una cosa che nessuno possa manomettere, (naturalmente parlo di quella seria.)Trovo inoltre che non la si debba paragonare a niente, sopratutto a noi comuni mortali. La musica è musica, non è ne donna ne uomo, (meno male.)La musica non tradisce e non è falsa.

    Michela Satta.... Musicista disgustata

    RispondiElimina
  6. Già il fatto stesso che tu divisa la musica in seria e non, fa poco onore al tuo essere musicista. La musica è arte, può piacere o meno, essere facile e commerciale, dipende dai gusti, ma non è mai poco seria.
    Lo stesso aggiungere un aggettivo di quel genere a chiusura del commento è infelice. Non è detto che tutti possano o debbano comprendere al volo le cose e seppure alcuni commenti sono onestamente fuori luogo, riserva il tuo disgusto per cose più infelici.
    Concludo con una considerazione, Benigni, concorderai grande artista, porta Dante a tutti, non solo leggendo la Divina Commedia, ma spiegandola ecco senza quell'aggettivo finale avevo apprezzato il tuo commento, perché portava un diverso punto di vista, così lo trovo molto spocchioso.
    Io resto per la condivisione, cerco di far leggere i poeti e gli autori che amo a tutti, potrà non essere gradita la cosa, ma se una sola persona in più ha amato Keats o Neruda per merito mio, sarò per sempre contento.

    RispondiElimina
  7. L'ultima tua affermazione, Guardiano,mi fa sentire tirata in causa.
    Ho conosciuto JK e Neruda attraverso te, ho imparato ad apprezzare a pieno Dalla grazie e te. Io avevo altri gusti musica (palco alla Scala per anni).
    Credo che se Michela abbia espresso un'opinione ,firmandosi disgustata, sarebbe carino da parte tua ospitare sul tuo blog qualcosa da lei prodotto, sia per farla conoscere a noi tutti, sia per capire quale sia la musica seria, come lei l'ha definita, secondo i suoi canoni. Vorrei dire anche una cosa alla Signora Michela: questo blog non è di quelli pretenziosi, intellettualoidi, è un luogo di approdo dove si può anche divertirsi, scherzando tra di noi, prendendoci in giro , sempre in modo corretto e simpatico. Alcuni di noi sono venuti in contatto tra loro su questo blog e mantengono tali rapporti anche al di fuori da qui. Il merito di questo è del Guardiano che non si è mai tirato indietro nelle risposte, anche quando veniva contraddetto da noi. Forse perchè lo abbiamo fatto sempre in modo piacevole, non pontificando,indipendentemente dalle nostre conoscenze o lavori, nessuno ha mai fatto pesare la propria cultura, qui!

    uvs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pronto ad accettare e pubblicare qualsiasi cosa mi venga proposta.
      Grazie per le belle parole dedicatemi sono la 'paga' per questo che rimane un mio divertimento.

      Elimina
    2. Non è che ci vuole la scienza per spiegarci che l'agente in causa è la MUSICA
      e come tale puoi interpretarla dedicandola a chi ti pare
      ma se non ami non capisci.-Vla

      Elimina
  8. Non commento sulla concezione che la signora "musicista" ha della musica (ne ha argomentato a sufficienza il Guardiano). Mi permetto, comunque, di rilevare una contraddizione in cui cade la signora, dovuta forse alla foga della critica. Ella dice infatti, giustamente, che la musica è musica, non ha termini di paragone, poi, però, distingue musica seria da altro.
    Sinceramente dubito che un musicista competente faccia di queste distinzioni. Ci sono i generi musicali, questo sì e ciascuno di noi può prediligerne uno piuttosto che un altro, senza farne una scala di valori.
    Suggerisco, poi, alla signora Satta, di rivolgere il suo disgusto verso ben altre situazioni che lo meritino veramente. Se si guarda intorno ne trova a volontà.
    Questo spazio, grazie al Guardiano che ce lo consente, è fatto di commenti a volte seri, a volte leggeri, si può essere competenti o meno, ma tutto si svolge nel rispetto delle persone.
    Lei, signora Satta, ha detto la sua e sarebbe stata accettata come una sua opinione personale, pur con qualche disappunto, se solo non ci fosse stato quel filo di arroganza che lei ha mostrato, mettendosi su un piedistallo.

    RosaEmme

    RispondiElimina
  9. Grazie a chi è intervenuto dopo di me, per le cose carine che avete scritto nei miei confronti

    RispondiElimina
  10. La verità è che quel aggettivo è carico di una violenza verbale che è inaccettabile, per il contesto di questo blog ed espressa verso persone che non si conoscono affatto e che meritano quindi rispetto a prescindere.

    RispondiElimina
  11. E' colpa mia non dovevo scrivere il mio commento....è scaturito tutto da lì....ma Guardiano tu credi che mi sono offesa?

    :-))))seeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    sono talmente felice che nun me ne biiiiiiiiiip proprio....

    naufraga monella

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.