Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


I POLITICI AMERICANI





Come mi è già capitato in passato, ho trovato illuminanti delle parole di Massimo Gramellini. Quelle che seguono, tratte dal Buongiorno di ieri 7 Novembre 2012 e che sono state pubblicate su La Stampa, a mio avviso meritano ben di più che una sola lettura, perché intrise di tanto, ma tanto buon senso.

Potete ritrovare l'intero articolo cliccando qui


Fra i vari limiti del potere, in America, vi è la sua soggezione a scadenze fisse e improrogabili. 

Un uomo politico, se è tale, lo rimane tutta la vita. Ma non lo può fare tutta la vita. Almeno non in prima linea. 

E’ una prassi dura, in qualche caso persino ingiusta. Però serve a tutelare la società dai veleni che il potere accumula ogni volta che si allea con il tempo. 

Ci sono poltrone su cui non è bene sedere troppo a lungo. 


«Noi uomini nuovi delle province non siamo migliori di chi ci ha preceduto», 

confessa l’imperatore Adriano della Yourcernar, 


«siamo solo meno insudiciati dal potere».

Perché il potere corrompe chiunque ne faccia uso e lo induce a trasformarlo in abuso. Il segreto è fermarsi un attimo prima. 

L’America ha tanti difetti, ma questa regola salvavita della democrazia l’ha capita. Purtroppo un solo italiano ha scoperto l’America. 



13 commenti:

  1. What is the President. La Presidenza si è evoluta nel tempo, sino a diventare uno degli uffici più potenti dirigenti della società democratica. Perciò il Presidente non può godere di un incarico a vita, gli scandali che in America si sono sempre succeduti potrebbero essere divertenti se non incidessero sulla carne viva del Paese. C'è un'America che per disperazione o per rabbia, sta sulla strada, qualche volta uccide. E c'è un'America che fa man bassa del denaro, che va in vacanza, CHE SIEDE SU POLTRONE BENISSIMO REMUNERATE e su altre poltrone colloca parenti amanti e amici. E poi c'è una terza America, quella della maggioranza dei cittadini al limite della pazienza. Perchè il potere corrompe chiunque ne faccia uso,tanto a pagare sono sempre i soliti NOI.
    Giusto commento e un elogio a te Guardiano M

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sembrerà strano quello che stai per leggere, ma d'altronde non sarei io se non avessi pensieri 'anormali'.
      A me non interessa nulla del quanto guadagna un politico, di come poi li spende mi interessa invece che si guadagnino la loro paga facendo gli interessi di chi rappresentano, perché non dimentichiamolo mai loro sono i nostri rappresentanti e il popolo italiano non è poi così diverso da loro.
      Purtroppo.

      Elimina
    2. Gli americani, almeno in questo sono avanti. Dopo che hai governato, bene o male e questo lo decidono loto, dopo due giri di ruota torni a casa.
      Poi i problemi ci sono ovunque non esiste una comunità perfetta, ma almeno loro non si fanno frenare da quelli che erano nani di corte e poi si sono tramutati in regnanti, senza però smettere di essere dei buffoni

      Elimina
    3. Scusa gli errori ma ho risposto dal cellulare colpa del t9

      Elimina
  2. Sto scappando ti rispondo stasera M

    RispondiElimina
  3. condivido in pieno....


    naufraga ruffiana :-)

    RispondiElimina
  4. tutto saggio quello che scrivi guardiano,peccato il copia e incolla di M delle 11,40, capisco il poco tempo e infatti "a ca nisciunnu è fess" ma di certo scriverà qualcosa di sua mano più tardi, buona serata e scusa l'anonimato, ma noto che qua sono tutti anonimi o quasi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non piace nemmeno a me l'anonimato, ma non so più come stigmatizzare la cosa

      Elimina
    2. Sono tornata purtroppo.Tanto per cominciare io scrivo sempre di mia mano, il fatto è che pochi leggono.
      La Bibbia dice (ed ogni riferimento è puramente casuale) "Non ti curar di loro, ma guarda e passa"
      Quindi guardiano dove eravamo rimasti?
      E si l'Italia non è da meno. Se pensiamo alla casistica delle ruberie, i protagonisti di tangentopoli furono i partiti. Per me in questa riedizione eccellono (si fa per dire), le amministrazioni locali, regionali in particolare ma anche province e comuni non latitano., e poi hanno pure escogitato il redditometro che non misura la ricchezza del contribuente ma la sua capacità di spesa. Non si terranno più in considerazione solo i beni di lusso, ci sarà una lista con tutte le voci di spesa che includeranno anche gli hobby come i viaggi e i corsi di aggiornamento, magari all'estero e in caso di discrepanza non si ricorrerà subito agli accertamenti fiscali ma ci si potrà mettere a posto con l'ente in questione, in primis Equitalia.
      Noi comunque continueremo a fare il tifo per questa Italia.
      Che dici guardiano è già troppo tardi per tentare qualche rattoppo?

      Un caro saluto M

      Elimina
    3. Non è mai troppo tardi per provarci.

      Consentimi una precisazione, da amante della Divina Commedia e di quel canto in particolare, la tua citazione è di Virgilio, quando con Dante incontrano gli Ignavi che non hanno diritto di asilo nemmeno all'inferno e quindi vagano fuori di esso.

      Guardiano precisino :-)

      Elimina
    4. Grazie Guardiano precisino
      come vedi sbaglio anch'io
      Non vuoi spezzare una lancia a mio favore?

      Elimina
  5. Sai che mi viene da ridere?
    Io che faccio di questi errori!
    Ma si dai me la sono cercata, sono felice, però se l'avesse fatto qualcun altro questo errore madornale...
    Perdono...........

    RispondiElimina
  6. Ahahahah Fra', non ti si frega con Dante! Fu molto bravo il professore vero?

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.