Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


NEWS - Intelligenza






Che bella cosa l'intelligenza e chi la usa, senza mettere mai in pausa il cervello


Da News Repubblic del  02 Novembre 2012


Per accedere alla lettura. clicca qui 



15 commenti:

  1. L'intelligenza dei bambini non ha limiti. L'essere umano è fornito di potenzialità straordinarie ma solo una frazione di esse viene realmente utilizzata nella vita. Stupendi coloro che con questa strategia hanno fatto esplodere le immense capacità cerebrali di questi piccoli,
    scappo! M

    Complimenti Guardiano

    RispondiElimina
  2. aggiungiamo alle possibilità di scelta (emozionante, interessante, e non mi piace) un bel SCONVOLGENTE? in questo caso mi servirebbe!!!!!

    Kiksister

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso, ho solo 3 opportunità. Da valutare

      Elimina
  3. Che schifo hanno ancora bisogno di questi esperimenti del cavolo per sapere che l'uomo è intelligente no, aspetta mi dimenticavo che quelli sono bambini etiopi..ma spendano meglio quei denari e quantifichino la loro intelligenza si facciano curaregli adetti a lavori
    una mamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa non nasce come un esperimento, ma come un'opportunità.E' diverso lo scopo.

      Elimina
  4. Opportunità? I bambini avrebbero giocato con le scatole?
    Ma ti rendi conto della presa per i fondelli?
    L' uomo è andato sulla luna ma non sà vivere sulla terra.
    una mamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porto sempre lo stesso esempio, per far capire come vivo io la tecnologia.
      I mezzi non sono di per se "malati" o portatori di sventura, dipende sempre da chi li usa e da come li usa. Prendi per esempio il coltello, ci puoi tagliare il pane o uccidere qualcuno, dipende sempre da chi li impugna.

      Io uso internet per comunicare, leggere, conoscere e scoprire, ma vivo in mezzo agli uomini, senza estraniarmi.

      Non dipende dai mezzi tutto questo strano mondo che ci circonda, ma da come si usano.

      Elimina
  5. Se portavano i regoli era lo stesso esempio.
    Alla faccia della tecnologia.

    RispondiElimina
  6. Però in primo luogo non avremmo potuto ammirare le loro doti, da analfabeti ad hacker è un bel passo e poi perché ai nostri figli possiamo dare Nintendo, Wii, iPad e quant'altro e a loro potevano anche andar bene i regoli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Controlla i tipi di regali che fai ai tuoi figli e chiediti perché a loro si ed agli altri no

      Elimina
  7. Se gli dessero più dignità da esseri umani e meno prese per i fondelli con la tecnologia ti lascio tutto l'onore della tecnologia a te a a chi tutti la adorano a rispetto della vita.
    due lunghezze d'onde opposte



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonami, ma trovo inelegante questa tua risposta.
      In primo luogo perchè non risponde alla domanda/provocazione che ti ho posto prima, per amore di discussione.
      In secondo luogo perchè non accetta il mio punto di vista.
      In terzo perchè denota che non hai letto le mie risposte precedenti, nelle quali ti spiego che a) Io vivo tra la gente e b) Ti spiego che la colpa non è della tecnologia casomai, ma degli uomini che la portano in questo modo.
      In quarto luogo affermi che io non amo la vita e permettimi, questo non lo puoi affermare, perchè non conosci la mia storia, la mia vita, chi sono.
      Certo siamo su due lunghezze d'onda, ma si dovrebbe sempre rispettare l'opinioni altrui, contestarla, non accettarla, ma sempre rispettarla.

      E perdonami se non ti risponderò più in merito, ma credo che la cosa ha preso una piega diversa da quella che le avevo dato, perchè in fondo, io volevo solo evidenziare che l'intelligenza non ha bisogno dell'istruzione per svilupparsi.

      Io indicavo la luna, ti sei soffermata sul polpastrello

      Elimina
  8. io sono sempre la naufraga che intende internet e tutta la tecnologia così "A PAZZIELL MAN E CRIATUR" e con questo mio detto racchiudo tanti commenti...e traduco" giocattolo in mano ai bambini" non è riferito al post tuo Guardiano,anzi ti dirò non mi stupisce,anzi avvalora la mia tesi che siamo tutti uguali...comunque spero di essermi espressa bene...eppoi se non c'era internet e blog annesso come avrei potuto commentare??? :-)
    grazie

    naufraga tecnologica

    RispondiElimina
  9. A pensarci bene quello che colpisce è il fatto enfatizzato che siano Etiopi" e analfabeti. Ma se la stessa cosa fosse stata fatta con analfabeti europei? Saremmo stati colpiti alla stessa maniera? O leggendo questa notizia ci siamo lasciati suggestionare ( e qui uso una immagine brutta che non condivido) dal vecchio stereotipo : bambino nero= scimmietta? Ci sembra quasi impossibile perché i bimbi sono etiopi? Me lo sono chiesta e credo che la risposta sia sì.Forse davvero non abbiamo imparato ancora a convivere tra noi sul nostro pianeta. Ci siamo sempre creduti ,o ce lo hanno inculcato, di essere migliori in quanto bianchi, era una comoda scusa per dominare e rendere schiavi altre popolazioni. Ed ora ci stupiamo , siamo increduli che la cosa si sta dimostrando diversa. I migliori tecnici informatici sono indiani! Ma quanto roderà la cosa agli Inglesi? Finalmente la globalizzazione ci sta riportando con i piedi per terra, noi poveri bianchi , finalmente ci viene sbattuta in faccia la nostra "normalità"

    uvs

    RispondiElimina
  10. Buongiorno a tutti io stò in mezzo tra i vostri commenti , forse la mamma intendeva dire
    che bambini in condizioni tali di analfabettismo non dovrebbero a oggi esistere, la tecnologia ben venga se questa permette di istruire i popoli analfabeti più velocemente possibile,recupererebbero il tempo che gli è stato sotratto,
    certo è che la foto dell'articolo in questione, i bambini con il tablet in mano e con pochi agi attorno influenza non poco il nostro giudizio su questa opportunità.
    I bambini son bambini con i regoli avrebbero di certo costruito una piramide senza sbagliare la sequenza numerica.

    nonnina


    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.