Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


NEWS - Lavoro minorile




Ci sono delle notizie, che finiscono solitamente nelle pagine centrali di un quotidiano o in basso a destra nelle edizioni on line e questo non perchè sono meno importanti delle altre, ma perchè metterebbero il lettore nella condizione di pensare e di farsi un'analisi di coscienza. Questa cosa però non farebbe bene al lettore, che non vuole pensare, ma solamente leggere e farsi così un'idea sulla scorta dei pensieri altrui e andrebe nemmeno all'editore, che altrimenti si troverebbe qualcuno che si fa delle domande su ciò che viene pubblicato sul suo giornale. 

Quindi esiste questa specie di limbo, in cui finiscono le notizie "pesanti" e che un pò tutti evitano. Io me le vado a cercare e siccome non mi  piace l'idea che certe cose finiscano sottaciute da oggi in poi le ripubblico qui. 

Per una forma di rispetto nei confronti di chi ha pubblicato l'articolo, inserirò solo i primi righi e il link per poter continuare la lettura, specificando la fonte e se presente, l'autore del testo. Anche il mio pensiero, andrà nello spazio dei commenti.

Non so se e quanto gradirete la cosa, ma onestamente io avevo tanta voglia di farlo e questa, credo sia la formula migliore e più vicina allo spirito di questo blog.


Il guardiano




Da Corriere.it del 12 giugno 2011

La capitale d'Italia scende in piazza per difendere i bambini di tutto il mondo. Il 12 giugno è la Giornata Mondiale contro il lavoro minorile e «Attenzione! I bambini fanno lavori pericolosi. Fermiamo il lavoro minorile» è il titolo della manifestazione organizzata dall’International Labour Organization (Ilo).
Sembra un’aberrazione lontana. Ma non lo è.  


 Per continuare la lettura   clicca qui


E  ANCORA OGGI





SAKINEH NON DEVE MORIRE

4 commenti:

  1. Oltre alla manifestazione di ieri, sono i numeri del lavoro minorile, che sono IMPRESSIONANTI

    RispondiElimina
  2. Ho letto. Conoscevo la tragicità della situazione a cui, se aggiungiamo quelli sfruttati sessualmente, quelli picchiati, quelli in mano alla pedofilia, quelli che vengono uccisi dopo aver loro tolto gli organi. quelli che muoiono di fame... Mi chiedo come possiamo ancora guardare i bambini negli occhi.
    Grazie per l'articolo.
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Senza nulla togliere a tutti gli altri naufraghi, che ogni giorno sono qui, aver segnalato un articolo che era sfuggitoa ad I am, che per me è un punto di riferimento per le notizie che vengono "nascoste", mi conforta sul tipo di scelta che ho fatto, dando vita a questo spazio.
    Spero di essere sempre all'altezza della siuazione

    RispondiElimina
  4. Buongiorno guardiano.
    come dice l'articolo è importante dare visibilità al problema del lavoro minorile e non solo come dice I am,la contraddizione come al solito quando il problema è grave e riguarda i più deboli è che vengono tagliate le risorse destinate a risolverlo.
    Ma veramente hanno a cuore i bambini!!?
    Continua a pubblicare tutti gli articoli che finiscono nel limbo,
    dagli la visibilità che meritano
    il tuo impegno è molto gradito.
    nonnina

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.