Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


COLLEZIONE SOLARE 2011 - Ho visto







PRMA PUBBLICAZIONE SETTEMRE 2010



HO VISTO i dati che riguardano la tratta dei minori. Cifre allucinanti, che ogni anno sono lì a ricordarci che decine di migliaia di piccoli angeli spariscono improvvisamente, dall'oggi al domani, senza lasciare traccia. Orfani o figli di persone indigenti, con l'unico "pregio" di essere compatibili con qualche tipo di trapianto. Carne da macello per qualcuno che ne viola il corpo, nel migliore dei casi, la vita "nella normalità". VERGOGNOSO.


HO VISTO i resti di un rogo in un campo rom di Roma, un bimbo di 4 anni morto nella circostanza e un altro in fin di vita all'ospedale. Ho appreso di questa notizia tramite un "TG razzista" (non chiedetemi quale, era in onda alle 13). La pennivendola in questione non si soffermava affatto sulla gravità della morte assurda o delle condizioni del piccolo degente, ma con il suo servizio ci teneva ad informarMi che qualcuno guadagnava dei soldi per l'affitto di un cartone come ricovero per la notte, sottolineando, ripetendo con insistenza la provenienza del gruppo etnico di questi "signori". Ripeto dell'altro bimbo nessuna traccia, non pervenuto si dice. UN TG BESTIALE, mi chiedo perchè mi sono sintonizzato su quel canale?


HO VISTO e ho sentito di persona una madre che si lamentava della scarsa assistenza che lo stato offriva per sua figlia, a dir poco insufficiente vista la gravità della malattia e quindi delle precarie condizioni di vita di tutta la famiglia. Qualche tempo dopo ho visto anche lo stesso nucleo familiare recarsi a pranzo il giorno di ferragosto in un noto ristorante, mancava solo la bimba, rimasta a casa con la nonna. MAMMA DELL'ANNO 2010.


HO VISTO due medici azzuffarsi in sala parto a Messina e a distanza di poche ore due ostetriche emularli a Roma. La posta in palio di questi match di pugilato? Il parto cesareo da praticare, nuova corsa all'oro per medici ginecologi. Ho letto queste notizie e gli "effetti collaterali". Un bimbo morto, un altro che ha due ischemie celebrali, una donna a cui è stato asportato l'utero. IPPOCRATE SENTITAMENTE RINGRAZIA.


HO VISTO una scena che mai avrei voluto vedere. Dopo le inondazioni che hanno colpito il Pakistan, una madre correva con in braccio il proprio figlioletto. Il bimbo aveva una flebo al braccio e la voce fuori campo spiegava che essendo gravemente malato, la donna era in cerca di un soccorso, di qualcuno che potesse aiutarla.
So bene che queste vicende sono comuni quando l calamità naturali colpiscono zone della terra estremamente povere, ma la cosa che mi ha sconvolto e disgustato è stata la lunghezza del filmato. Il cameraman ha inquadrato la donna da lontano, ha atteso che lo raggiungesse, si è lasciato superare e ha poi rincorso la poveretta. Nella sua testa, il mentecatto, si immaginava forse già trionfante ad un qualche premio per cine reporter. Cinico, infame e senza cuore, qualsiasi altro essere umano avrebbe riposto la telecamera per aiutare quella mamma nella corsa, lui ha continuato a "credere" nella sua opera. NOVELLO SPIELBERG.


HO VISTO tutto questo nel mese di agosto, ed è stato raccapricciante osservare quanto venga insultata, violentata, violata l'infanzia nel menefreghismo generale.
Io qui non mi sono mai tirato indietro, non si contano le volte che ho rilanciato le iniziative benefiche a favore dei bambini, alle quali voi avete aderito. Noi come blog, siamo vicini sopratutto all'UNICEF e il versamento per il raggiungimento dei 21.000 contatti (che era il traguardo per il 6 dicembre) è ormai prossimo, ma a questo punto chiedo sin da adesso A TUTTI noi un piccolo "sforzo". So bene che il prossimo Natale è lontano, ma se sin d'ora mettiamo da parte un euro ogni settimana, in quei giorni avremo raccolto 15 euro a testa, da poter spendere o inviare pro UNICEF.
Forse è la volta buona che quelle immagini iniziano a diminuire, forse no, di certo è che a non provarci, non si corre nemmeno il rischio di riuscirci.

E' ora che il cuore torni dalle vacanze e prenda a pulsare a favore di chi ne ha bisogno.


P. S. Avrei potuto scegliere una foto di forte impatto, credo di aver visto troppo dolore per trasmetterlo anche a voi in maniera gratuita.




SAKINEH NON DEVE MORIRE


Nessun commento:

Posta un commento

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.