Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


COLLEZIONE SOLARE 2011 - Sole di Dicembre





PRIMA PUBBLICAZIONE DICEMBREE 2010



E' così rara una giornata di sole nell'ultima decade di dicembre, che sarebbe stata un'offesa a Giove pluvio non fermarmi un attimo, bearmi del dolce far nulla e godermi questo maestoso panorama. Certo la temperatura è piuttosto bassa quassù, ma ne avevo proprio bisogno.
Sentivo la necessità di aria buona, avevo bisogno di spaziare con lo sguardo senza ostacoli visivi, sentivo l'esigenza di qualcosa che fosse lontano dal mio mondo attuale e vicino alle tante cose che nel passato mi hanno emozionato.

La verità, così come mi piace immaginarla, è che la macchina si è come messa in moto da sola e sempre da sola mi ha portato fin qui disegnando in maniera perfetta i tornanti di questa strada di montagna. Probabilmente aveva capito che avevo bisogno di un buon caffè e di quella quiete assoluta che solo questa zona sa regalarmi.
E poi, una volta arrivato, iniziano i"dolci" problemi, perchè insieme alla fraterna accoglienza da parte delle 2G, arriva sempre una lavata di capo per il mancato uso del giubbino in pieno inverno, forse con temperature vicine allo 0 e la vecchiaia alle porte dovrei dar loro retta. Il problema è che le difficoltà non finiscono qui, ho praticamente esaurito i nascondigli per i 70 centesimi del caffè e non so più come fare a pagare, mi marcano stretto e non vogliono i miei soldi. E' sempre così da quando me ne sono andato, baci abbracci e consumazione gratis, per questo ci torno di rado, un pò mi metto vergogna, sembra quasi che vengo a scrocco.

Il vero spettacolo però, so già che mi aspetta all'esterno del bar. Pochi metri dopo aver iniziato il mio ritorno in città, sulla destra è ubicata una stupenda piazzetta e lì una tranquilla panchina mi attende accogliente.

Mi affacio, godo del panoramo e fantastico, infatti con gli occhi cerco luoghi che non conosco, immagino scene di vita che non mi appartengono e così magicamente, senza averla indotta, inizia quell'opera di rasserenamento di cui ho bisogno per tornare ad essere quello di sempre, ho magicamente capito.

Forse l'auto mi ha portato sin qui solo per gratificare il mio palato o chi lo sà, lei già sapeva che sarei stato meglio. I veri motivi che l'hanno guidata sin qui non li conosco, al momento so solo che ho iniziato a prendere coscienza di qual'è il mio malessere e la sua portata.
Adesso posso incominciare a cercare una soluzione e scovare così un rimedio.

Si, oggi pomeriggio ho iniziato a sentirmi meglio.


SAKINEH NON DEVE MORIRE


HOME PAGE clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.