Pagine



MI PRENDERO' CURA DI TUTTI I TUOI SOGNI


COLLEZIONE SOLARE 2011 - Invito a cena





PRIMA PUBBLICAZIONE OTTOBRE 2010


Qualcosa di quello che leggerai è verosimile, abbastanza è veritiero, tanto è vero. Sta a te naufrago capire come catalogare il tutto :-).

Buona lettura.





Com'è che sono al lavoro vicino al mio banco di cucina?


Non mi ero ripromesso mai più per una donna? Mai più passare le ore ad ingegnarmi per preparare uno di quei piatti speciali che ho appreso frequentando per anni chef e cucine? Invece eccomi di nuovo qui, il coltello a punta nella destra e nella sinistra l'arancia che deve diventare il secondo cestino per contenere gamberetti e salsa rosa. L'abitudine l'ho persa a preparare questi "gioiellini" e lo so che Enzo si vergognerebbe di me per come ho maltrattato i primi agrumi, però a mia discolpa posso sempre ricordare che avevo detto mai più e sono passati degli anni da quel giorno. La manualità non è una merce che si compra al mercato, per fortuna le arance si e ne avevo presa prudentemente qualcuna in più, immaginavo già.


Devo anche ammettere che ho avuto una buona idea a far partire sin d'ora la musica di Mario Biondi, è rilassante e mi fa lavorare tranquillo. Mi sa che saranno le sue canzoni il vero piatto forte della serata.


La tavola è stata imbandita da tempo. Quello era il mio "mestiere" e il mix tra il geometra e maitre ha sempre sortito un gran bel risultato. La tovaglia cade perfettamente sui quattro lati ed è praticamente immacolata e d'altronde adoro questo colore.
I tovaglioli rigorosamente di stoffa sono stati piegati con cura, ma ho evitato forme strane, è un invito a casa e non una cena di gala al ristorante, l'eleganza è data in questo caso dalla semplicità e da altri piccoli dettagli, come l'idea dei petali di rosa sul sparsi in giro, geniale.
Le posate le ho sistemate come da galateo. Ci tengo anche se mangio da solo, figuriamoci oggi. E poi mi piace l'angolo che formano con i bicchieri, un 45° perfetto, che razza di geometra sarei altrimenti?
Ho evitato candele e fiori come centro tavola, non sarebbero stati funzionali, orpelli inutili e ingombranti. Di certo giocherò con le luci per creare una giusta atmosfera, ma senza esagerare. D'altronde preparerò e guarnirò i piatti in maniera speciale, voglio che si veda tutto il lavoro che sto facendo, la penombra mi penalizzerebbe.


Avevo detto mai più e invece eccomi qui, maniacale come non mai a preparare antipasti e le relative guarnizioni.
I crostini per le alici marinate, la fetta di pane tostato per il salmone affumicato con riccioli di burro da servire al momento, il pinzimonio con un battito finissimo di olive nere e cipolle da cospargere sul pesce spada.
In frigo fanno già bella figura i piatti di frutti di mare crudi da servire al momento, chissà se le piacciono le ostriche? E meno male che mi sono ricordato del panno bagnato per mantenerle fresche e non far impregnare del loro odore le rose che ho ricavato con la buccia dei pomodori, perfette centro piatto per gli antipasti.
La salsa rosa? Si, è in fresco, di fianco all'insalata di mare da servirsi in una ciotola che creerò con foglie di lattuga.
Tutto ciò che concerne gli antipasti è ormai ben definito e pronto da impiattare.


Mai più. I bei ricordi non si sporcano e se ad ad essi se ne sovrappongono degli altri si corre questo rischio. Ogni storia deve avere uno sviluppo tutto suo, che non deve ricalcare ciò che c'è stato nel passato. Gli schemi sono per le persone senza fantasia, per nulla spontanee. Forse anche per questo sono qui a preparare il tutto da solo, la scorsa volta "l'aperitivo" fu eccezionale, meglio quindi non avere compagnia, non l'ho voluta di proposito. Forse il dessert potrebbe avere lo stesso sapore, ma è meglio non aspettarsi nulla da questa serata.


I gamberoni sono sgusciati e pronti per essere dovutamente rosolati nel burro, condimento per un linguino eccezionale e che mi ha sempre fatto fare una bella figura, anche quando ho regalato la ricetta.
Però in quelle circostanze ho sempre "volutamente dimenticato" l'ingrediente finale, "il tocco degli angeli", come lo chiamava lo chef. Gli promisi che sarebbe stato tramandato solo per linea maschile, chissà se lo suggerirò mai.


Il Greco di Tufo è davvero arrivato a temperatura e cucinare avendone bevuto un bicchiere, mentre sbocconcellavo mi ha reso davvero tutto molto più leggero. Due bottiglie chiedono solo di essere stappate, le ho comprate da un'azienda vinicola poco conosciuta ma con un prodotto eccezionale, a me piace da morire.


Allora ricapitoliamo.
Gli antipasti sono pronti e solo da impiattare.
L'intingolo per la pasta chiede solo di essere riscaldato per completare la cottura nella padella.
La tavola è un'amore.
L'atmosfera sarà creata ad arte e la playlist può continuare ad risuonare per ore.
Ok, tutto è pronto, solo il tempo di ripulire la cucina e far cambiare aria a quest'ambiente e la casa è davvero in ordine.

Cosa manca?
Nulla, la doccia è stata più che veloce, la camicia azzurra e il jeans stinto indossati, le sneakers blu comode e ad hoc per l'occasione.

Cosa devo.............


DRIIIIIIIIIIN DRIIIIIIIIIIN


E' arrivata, che la magia abbia inizio.



SAKINEH NON DEVE MORIRE

21 commenti:

  1. DRIIIIIIIIN DRIIIIIIIIIIN.....
    Ciao Guardiano! Scusami.... ho avuto un problema... ho lasciato le chiavi di casa in macchina.... e solo dopo aver chiuso il garage mi sono resa conto di aver dimenticato dentro anche le chiavi del box.....si lo so sono fusa...in questi giorni sono davvero con la testa per aria..... scusami.... ma.... non posso rientrare in casa fino a domani....mi serve un fabbro....e vista l'ora...
    Ti scoccia ospitarmi per questa sera???
    Ma che faccia fai scusa??? Sembra quasi che ti dia fastidio..... sono o no una tua amica???
    E gli amici .... non si lasciano in difficolta'....
    Come dici???? Stavi aspettando una persona??? Una persona speciale???
    Ok.... mi faccio piccolina.... sto qui sullo zerbino di casa....vi servo a tavola....lavo i piatti...dimmi tu quello che vuoi che faccia... ma ti prego... non farmi dormire sotto un ponte....
    Non puoi dirmi di no!
    La tua espressione e' eloquente: un misto tra la disperazione e la rassegnazione... tra tenerezza, pena e rabbia.
    Rabbia furente.
    Rassegnato mi fai entrare.
    Caspiterina.... penso, mentre l'occhio cade su quella meraviglia di tavola imbandita.... e le orecchie e i sensi sono accarezzati dalle note di una tromba struggente.....
    Ehi ma questo e' Chet Baker.... Almost Blue..... mhmmmmm..... il Guardiano voleva proprio far capitolare la sua preda....
    Mi sento in colpa.... ma e' anche vero che non posso dormire all'addiaccio.... Trovero' il modo per farmi perdonare...
    magari mi offriro' per fargli la spesa... visto i suoi problemi con supermercati e cassiere..... qualcosa mi inventero'.
    Intanto, di la' in cucina, lo vedo parlare al telefono con qualcuno...
    Stara' annullando il suo appuntamento.....
    Vabbe'.... ormai il danno e' fatto... la sua serata romantica e' andata a monte....Che vuoi fare???
    Vuoi stare tutta la sera cosi.... con quella faccia???
    Dai vieni a sederti qui sul divano... rilassati... il desiderio amplifica.... vedrai, la prossima volta che la vedrai farete scintille....
    ma adesso ti prego.... sorridi....
    Scoppi in una fragorosa risata.... e mi dici
    "Ma si... che cavolo!! ... ci sara' un'altra occasione.....Intanto... che dici.... ci beviamo un aperitivo? "

    Eretica

    RispondiElimina
  2. Ma si dai, un aperitivo ci sta bene e poi non mi ero reso conto di che ore fossero. Preparo degli stuzzichini al volo.

    Mi dicevi? Ah eri tornata a casa a prendere la carta di credito e fare l'abbonamento all'inter? Ecco, questo è l'ennesimo segno che l'altissimo ti invia per farti rinsavire dalla tua eresia, lo vuoi capire o no che non esiste una fede nerazzurra?

    Ti piace questa canzone, si ho messo su una gran bella playlist, tutta musica di un certo livello. Questa è una vecchia canzone di Lucio Dalla, si intitola Cara. E' dedicata a un amore che finisce, ma è poetica e fa atmosfera.

    Mi sa che le luci, il vino fresco è la musica t stanno facendo un brutto effetto e sei anche una bella donna.

    DRIIIIIIIIIIN DRIIIIIIIIIIN

    Un attimo che apro. Oh finalmente, alla buon'ora, Eretica ti presento Franco, è il fabbro che all'epoca montò le porte basculanti ai box auto, come vedi se ho bisogno di un pronto soccorso, è veramente pronto.

    Come dici? Come faccio a conoscerlo? Eretica, prima di essere il custode del complesso residenziale "L'isola" o il guardiano del faro, come mi chiamate voi, io sono stato il geometra che ne ha seguito i lavori e ogni casa qui è un pezzetto di me.

    Allora Franco, la signora abita qui da poco, ma è diventata subito una mia carissima amica, accompagnala e risolvi il problema e mi raccomando, è un pò brilla, fai il bravo o ti stronco la carriera.

    Eretica, seguilo e tra 10 min avrai dimenticato il tutto. Baci e domani.

    Ok, cosa mi era rimasto da fare? Ah si il limoncello in frigo c' è , la deliziosa al limone pure. Tutto in ordine.

    DRIIIIIIIIIIN DRIIIIIIIIIIN

    Speriamo bene.

    Buonasera, sei splendida, prego accomodati. Cosa faccio? Stacco il campanello d'ingresso, non voglio seccature, questa è la mia sera di libertà e voglio sia speciale per noi due, anzi sai che ti dico? Spengo il cellulare e così siamo isolati dal resto del mondo?

    I naufraghi e i naviganti? Beh possono vivere senza di me per una serata.

    Se vieni con me ti faccio vedere che splendida vista si gode dalla verandina, si vedono le lampare.

    Sai, questa notte ti ho sognata, ed è stato bellissimo......

    RispondiElimina
  3. complimenti...
    :-)

    siete stati bravissimi entrambi.

    nonnina

    RispondiElimina
  4. Io mi sono divertito un mondo a "salvarmi" la serata e ho inserito dei richiami "simpatici" a tutta questa che è l'isola e la sua ambientazione :-)))

    RispondiElimina
  5. Ciao Guardiano, da dove mi trovo adesso vedo un faro, ed ogni volta che volgo il mio sguardo verso di lui si accende...magari per farmi capire che la cena è pronta..:-P ci metterò un po' ad arrivare,ma tu aspettami..:))))

    RispondiElimina
  6. @ NONNINA:
    ah ahahaha..... grazie nonnina....
    ma hai visto con che velocita' mi ha sbolognata ed archiviata sotto la voce "seccature"???
    Nemmeno Speedy Gonzales avrebbe saputo fare di meglio!!! ;)) ah ahahahah......
    Un saluto. CIAO! :))

    @ GUARDIANO:
    Medaglia d'oro...
    per efficienza e organizzazione!!!
    Ma quante qualita' ha questo Guardiano! ;))

    Eretica

    RispondiElimina
  7. @ Anonima

    Il faro al momento è occupato.
    Se vedi le sagome sulla verandina sono due, anche se sembra una sola, per come sono vicine e come diceva vecchia canzone di Celentano
    "Inutile bussare qui, non vi aprirà nessuno" :-))

    @ Eretica

    Ehi, a parte che l'invitata ai miei occhi è la donna più bella del mondo, perchè mia, ma sai come mi rovinerebbe la serata scoprire biancheri nerazzurra. Capisci così anche tanta efficienza e organizzazione
    :-))))

    RispondiElimina
  8. Miiiiiii però! e io che avevo messo della biancheria bianca con pizzo nero!!!...:(... :-P

    RispondiElimina
  9. Dicevo, non più tardi di 2 min fa, ke ne il nerazzuro, ma tanto meno il bianconero, mi piacciono in questa circostanza.

    Noto però, che sia l'alra volta, che oggi, l'idea di una cena a base di pesce ingolosisce le naufaghe/naviganti e io che speravo di essere il pezzo forte dell'isola.

    Guardiano ferito nell'orgoglio

    RispondiElimina
  10. beate lei.... certo se leggesse questi commenti secondo me sarebbe un pò gelosa... quindi io mi astengo dal farlo :P

    RispondiElimina
  11. Simpaticissimo questo post! Il tempismo con cui Eretica entra in scena dopo il DRIIIIIN, cominciando il suo intervento allo stesso modo è geniale. Mi è piaciuto tantissimo. BRAVI!!!!!

    RosaEmme

    P.S. Ah, se la tanto decantata ricetta delle "linguine ai gamberoni" la passassi anche a me, te ne sarei grata. Così la confronto con la mia. Baci!

    RispondiElimina
  12. DRIIIIIIIIIN... DRIIIIIIIIIIIIIIIN...

    Ciao!... Scusa, sono ancora io...
    Caspita che atmosfera! Musica in sottofondo... jeans slavati e camicia azzurra...ma come??? non hai ancora sparecchiato da un anno a questa parte??? ... uhmmm...
    Come dici? Cosa voglio ancora?
    E' che sono rimasta nuovamente chiusa fuori... sai le chiavi, il garage...
    Ma non mi dire che anche questa sera stai aspettando qualcuna...
    Uffffff... in questa casa, sempre feste e festini...
    Vabbe' dai, ho capito... chiama Franco! :-)))

    Eretica

    RispondiElimina
  13. Tutta questa messa in scena per avere il numero di Franco? Bastava chiedere :-)

    RispondiElimina
  14. Beh... se non capisci che le chiavi, il garage e tutto il cocuzzaro sono una scusa... ma io che posso fare??? ;-)

    Eretica

    RispondiElimina
  15. e se tu non capisci che il mio cuore è impegnato, che ci posso fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che puoi fare... che puoi fare...
      Niente, guarda!
      Tanto, anche se ti dico quello che devi fare, tu non mi ascolti ;-)

      Elimina
  16. anche se il tuo cuore è occupato..una bella cena con un amica per parlare e confidarsi non sarebbe male! Senza bere vino..già un bicchiere mi fa effetto..e poi addio amicizia! :D....Grazia

    RispondiElimina
  17. SPETTACOLARE!
    un attimo di magia....
    solo una cosa no mi è piaciuta.....
    vorrei conoscere l'ingrediente segreto.....

    RispondiElimina
  18. Quella pasta l'ho cucinata recentemente, ed ogni volta penso al Guardiano! Favolosa.
    Kiksister

    RispondiElimina

Non saranno pubblicati:

* messaggi non inerenti al post
* messaggi totalmente anonimi (cioè senza nome e cognome o pseudonimo)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee


Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio (potete rispondere in calce al commento a cui volete fare riferimento)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.